Pallavolo, serie A2: Nemec incontenibile, Genova cade a Città di Castello - Genova 24
Sport

Pallavolo, serie A2: Nemec incontenibile, Genova cade a Città di Castello

Carige Genova – Gherardi Svi Città di Castello

Genova. L’unica nota lieta della serata è il quinto posto della serie A2 Sustenium che è stato conservato. La Carige non può nulla sul campo della Gherardi Svi Città di Castello che merita la vittoria piena giocando un’ottima pallavolo. La squadra allenata da Radici mostra una buona organizzazione di gioco e grande potenza, a cominciare dalla linea dei nove metri. La squadra genovese incappa in una serata negativa, prova nel terzo set a reagire, ma si inchina allo strapotere di Nemec.

Del Federico schiera il sestetto base con Nuti in regia, Paoletti opposto, Ogurcak e Mercorio schiacciatori, Pecorari e Di Franco centrali, Zappaterra libero. La Gherardi Svi risponde con Orduna opposto a Nemec, Rosalba e Vedovotto schiacciatori, Rossi e Di Benedetto centrali, Rossini libero.

Genova parte con decisione e risponde colpo su colpo ai padroni di casa, poi Di Benedetto pareggia e infila due muri per il primo break di giornata: 8 a 6. Pecorari accorcia sul 10 – 9 con un siluro in battuta molto contestato dall’acceso pubblico di casa, che conta 885 spettatori. Poi arriva in battuta Nemec e cominciano i guai. L’opposto slovacco inizia a martellare la ricezione biancoblu e propizia la prima fuga degli umbri (16 – 9). La Carige fatica in fase di cambio palla, ma Rossini e compagni si superano in difesa. I genovesi provano a rientrare con Nuti che sigla due aces per il – 6, ma la squadra di casa non perdona con Rossi, Nemec e Vedovotto, particolarmente ispirato da seconda linea.

Il secondo set è ancora in salita per la Carige che non trova i giusti automatismi, mentre Città di Castello vola subito 4 – 1. Paoletti scuote i compagni con la battuta, Ogurcak e Pecorari lo assecondano per il 7 – 8 genovese alla prima sospensione. La Gherardi Svi risponde con Vedovotto e Nemec per il nuovo sorpasso (14 – 11, poi 16 – 13). La formazione ospite non trova spazi nella retroguardia locale e commette qualche piccola ingenuità, prontamente capitalizzata dalla Gherardi Svi che allunga con un servizio vincente fortunoso di Rossi: 21 – 16. Nel finale si vede solo la compagine di casa tra l’euforia del pubblico. Vedovotto con mani out fa 2 a 0.

Del Federico scuote la sua squadra e corre ai ripari, confermando l’ex Davide Manassero al posto di Mercorio. La Carige è più convinta e si porta avanti 5 – 8. Città di Castello allenta un po’ la pressione, mentre i genovesi ritrovano un super Paoletti per il 6 – 10. Pecorari e Ogurcak spingono la squadra sull’11 – 16 e, dopo la sospensione, il vantaggio aumenta fino al 12 – 21 con Paoletti mattatore. Sul 14 – 22 c’è chi pensa già al quarto set, ma non ha fatto i conti con Nemec. Il cambio palla porta Città di Castello sul – 7. A quel punto Nemec va in battuta e si scatena piazzando un siluro dietro l’altro. La Carige non sfrutta alcune opportunità e a nulla servono i time-out di Del Federico. L’opposto slovacco prosegue in scioltezza e regala alla sua squadra una vittoria rotonda e meritata.

La Carige deve subito ripartire per difendere quel quinto posto che fa onore a una neo promossa. Domenica al Palafigoi alle ore 11,30 arriva la Che Banca! Milano. Contro la squadra del Consorzio Vero Volley sarà una sfida molto impegnativa.

Il tabellino:
Gherardi Svi Città di Castello – Carige Genova 3 – 0
(Parziali: 25/17 25/17 25/22)
Gherardi Svi Città di Castello: Orduna, Nemec 22, Vedovotto 12, Rosalba 10, Rossi 11, Di Benedetto 8, Rossini, Ravellino, Marino, Lipparini ne, Marini ne, Nardi ne, Benedetti ne. All. Radici.
Carige Genova: Nuti 2, Paoletti 17, Ogurcak 8, Mercorio 3, Pecorari 8, Di Franco 3, Zappaterra, Manassero 2, Antonov, Donati, Boroni, Groppi ne. All. Del Federico – Agosto.
Arbitri: Alberto Falzoni (Bologna) e Ubaldo Luciani (Offagna).

I risultati della 24° giornata:
CheBanca! Milano – Geotec Isernia 2 – 3 (25/15 20/25 25/22 17/25 12/15)
Marcegaglia Cmc Ravenna – Globo Banca Popolare Frusinate Sora 3 – 0 (25/16 25/18 26/24)
Pallavolo Pineto – Energy Resources Carilo Loreto 3 – 2 (25/21 21/25 25/23 22/25 15/13)
Phyto Performance Padova – Ngm Mobile Santa Croce 3 – 1 (25/19 25/21 18/25 25/21)
Gherardi Svi Città di Castello – Carige Genova 3 – 0 (25/17 25/17 25/22)
Sir Safety Perugia – Edilesse Conad Reggio Emilia 3 – 1 (25/14 23/25 25/22 25/23)
Eurogroup Gela – Club Italia Aeronatica Militare Roma 3 – 2 (25/18 21/25 25/19 22/25 15/10)
Canadiens Mantova – Volley Segrate (martedì 2 marzo)

Considerato che retrocedono quattro squadre, i nomi delle candidate alla discesa in serie B1 paiono già piuttosto chiari:
1° Phyto Performance Padova 65
2° Marcegaglia Cmc Ravenna 59
3° Gherardi Svi Città di Castello 44
4° Ngm Mobile Santa Croce 43
5° Carige Genova 40
6° Volley Segrate 39
7° CheBanca! Milano 39
8° Globo Banca Popolare Frusinate Sora 39
9° Edilesse Conad Reggio Emilia 37
10° Energy Resources Carilo Loreto 36
11° Eurogroup Gela 31
12° Geotec Isernia 31
13° Sir Safety Perugia 24
14° Canadiens Mantova 23
15° Pallavolo Pineto 17
16° Club Italia Aeronatica Militare Roma 6
Volley Segrate e Canadiens Mantova hanno giocato una partita in meno.

Domenica 27 febbraio alle ore 18,00 andrà in scena il 25° turno con i seguenti incontri:
Club Italia Aeronatica Militare Roma – Pallavolo Pineto
Geotec Isernia – Gherardi Svi Città di Castello
Edilesse Conad Reggio Emilia – Marcegaglia Cmc Ravenna
Volley Segrate – Phyto Performance Padova
Energy Resources Carilo Loreto – Eurogroup Gela
Globo Banca Popolare Frusinate Sora – Sir Safety Perugia
Ngm Mobile Santa Croce – Canadiens Mantova
Carige Genova – CheBanca! Milano (ore 11,30)