Pallavolo, A2: Genova subisce la vendetta di Ravenna - Genova 24
Sport

Pallavolo, A2: Genova subisce la vendetta di Ravenna

sport

Genova. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca. La Carige si arrende al Palafigoi dopo quasi due ore di battaglia alla Marcegaglia Ravenna, peccando nei momenti importanti del match. I genovesi hanno giocato una partita molto buona, quasi perfetta per un set e mezzo, mettendo in seria difficoltà la seconda forza del campionato, ma poi hanno perso lucidità nelle fasi salienti del secondo e del quarto set.

La Carige non muove pertanto la classifica, ma resta al quinto posto in attesa della trasferta di mercoledì a Città di Castello.

Del Federico schiera il sestetto base anche se Ogurcak è reduce da un brutta influenza, convalescente anche Zappaterra. Babini ritrova Salgado e Plesko, l’unico non arrivato a Genova è Saviotti.

L’avvio di gara è molto equilibrato e si procede punto a punto. La squadra di casa blocca due volte a muro Castellano, ma Ravenna risponde con alcune belle giocate di Mengozzi. Il pubblico spinge la Carige che nella fase centrale del set scappa via fino al 16 – 11 con Paoletti incisivo, ben assistito da Di Franco e Pecorari. La Marcegaglia prova a rientrare e torna sul – 2 (16 – 14, poi 19 – 17) ma il team genovese prosegue sulle ali dell’entusiasmo con Nuti che orchestra il gioco alla perfezione smarcando tutti i suoi attaccanti. Un siluro di Pecorari porta i genovesi sull’1 a 0.

La supremazia della Carige prosegue all’inizio del secondo parziale. Il tabellone segna 8 – 5, poi 11 – 6. Babini inserisce Plesko per uno spento Castellano. Mercorio e Paoletti vanno a segno con regolarità, la Marcegaglia replica con Mengozzi e Salgado, mentre Moro inizia a carburare (15 – 11). Proprio l’opposto di Novi Ligure consente alla Marcegaglia di rientrare nel finale del set, nel quale trova spazio anche Gherardi al posto di Sirri. Qualche sbavatura e qualche decisione contestata degli arbitri vedono la Carige passare dalla palla del possibile 21 – 17 al 20 – 22. I genovesi cercano di ricucire, si riportano a – 1, ma Ravenna pareggia i conti con un ace finale di Moro.

Ancora meglio dai blocchi la Carige nel terzo set. Al primo time-out tecnico lo score è 8 – 5. Moro però cresce molto, mentre il cambio-palla dei genovesi è meno efficace. Ravenna stringe le maglie in difesa e ribalta il punteggio. Gli ospiti ora vanno bene a segno su palla alta con Moro e Corvetta è molto bravo a servire appena possibile Salgado e Mengozzi. Il finale del set è tutto di marca ospite con Genova che rimonta tardivamente.

Nel quarto set Del Federico dà spazio ad Antonov per Paoletti e a Manassero per un Ogurcak a mezzo servizio. Babini conferma Plesko e Gherardi. La Carige parte con molta decisione con Pecorari e Di Franco trascinatori, al pari di Antonov, bene anche Manassero. Si va alle pause obbligatorie sull’8 – 4 e sul 16 – 13. Il giro in battuta di Mengozzi fa danni, come quello di Moro e la Marcegaglia aggancia la parità a quota 20. I biancoblu si perdono nel finale per alcune piccole indecisioni che costano carissime. Gli ospiti allungano sul 22 – 24, Mercorio annulla la prima palla match, poi Mengozzi chiude sfruttando il muro di Di Franco. Ravenna vendica così la sconfitta dell’andata e cerca di restare in scia a Padova.

Il tabellino:
Carige Genova – Marcegaglia Cmc Ravenna 1 – 3
(Parziali: 25/21 22/25 21/25 23/25)
Carige Genova: Nuti 2, Paoletti 11, Mercorio 13, Ogurcak 6, Pecorari 11, Di Franco 12, Zappaterra, Manassero 4, Antonov 8, Boroni, Groppi ne. All. Del Federico – Agosto.
Marcegaglia Cmc Ravenna: Corvetta 4, Moro 21, Castellano 3, Sirri 8, Mengozzi 15, Salgado 11, Tabanelli, Plesko 6, Gherardi, Kovalchuk, Zamagni, Monti, Rambelli ne. All. Babini.
Arbitri: Lucio Parlato (Enna) e Paolo Cassarino (Cassibile).

I risultati della 23° giornata:
Geotec Isernia – Pallavolo Pineto 3 – 1 (19/25 25/21 25/19 25/21)
Globo Banca Popolare Frusinate Sora – Phyto Performance Padova 1 – 3 (29/27 16/25 22/25 23/25)
Carige Genova – Marcegaglia Cmc Ravenna 1 – 3 (25/21 22/25 21/25 23/25)
Edilesse Conad Reggio Emilia – Gherardi Svi Città di Castello 3 – 2 (25/21 25/19 23/25 21/25 15/11)
Energy Resources Carilo Loreto – Canadiens Mantova 3 – 1 (25/20 21/25 25/20 33/31)
Ngm Mobile Santa Croce – Eurogroup Gela 3 – 0 (25/22 25/19 25/22)
Club Italia Aeronatica Militare Roma – CheBanca! Milano 0 – 3 (20/25 26/28 20/25)
Volley Segrate – Sir Safety Perugia 3 – 0 (25/17 25/17 25/17)

In classifica Genova è solitaria al 5° posto:
1° Phyto Performance Padova 62
2° Marcegaglia Cmc Ravenna 56
3° Ngm Mobile Santa Croce 43
4° Gherardi Svi Città di Castello 41
5° Carige Genova 40
6° Globo Banca Popolare Frusinate Sora 39
7° Volley Segrate 39
8° CheBanca! Milano 38
9° Edilesse Conad Reggio Emilia 37
10° Energy Resources Carilo Loreto 35
11° Eurogroup Gela 29
12° Geotec Isernia 29
13° Canadiens Mantova 23
14° Sir Safety Perugia 21
15° Pallavolo Pineto 15
16° Club Italia Aeronatica Militare Roma 5

Mercoledì 23 febbraio alle ore 20,30 si giocherà il 24° turno con i seguenti incontri:
CheBanca! Milano – Geotec Isernia
Marcegaglia Cmc Ravenna – Globo Banca Popolare Frusinate Sora
Pallavolo Pineto – Energy Resources Carilo Loreto
Phyto Performance Padova – Ngm Mobile Santa Croce
Gherardi Svi Città di Castello – Carige Genova
Sir Safety Perugia – Edilesse Conad Reggio Emilia
Eurogroup Gela – Club Italia Aeronatica Militare Roma
Canadiens Mantova – Volley Segrate (martedì 2 marzo)