Nomina garante diritti infanzia, Radicali: "Regione pubblichi curriculum candidati" - Genova 24
Politica

Nomina garante diritti infanzia, Radicali: “Regione pubblichi curriculum candidati”

consiglio regione

Regione. La fumata nera sulla nomina di Susy De Martini a garante per i diritti dell’infanzia slittata la prossimo consiglio regionale non ha lasciato indifferente i radicali

“Mi auguro che la decisione di far slittare la nomina del Garante dell’infanzia, da parte del Consiglio Regionale della Liguria serva a sfruttare questo lasso di tempo per rendere trasparenti i procedimenti di nomina – ha commentato Alessandro Rosasco, del Comitato nazionale – cominciando dal pubblicare sul sito internet della Regione i curricula dei vari candidati. Solo così si potrebbero evitare quelle logiche partitocratiche di spartizione che rendono inutile il lavoro che dovrebbe essere svolto da importanti figure istituzionali. Senza un’operazione di trasparenza sulle procedure di nomina, il nome di Isabella “Susy” De Martini, così come è stato proposto, potrebbe essere letto come un compenso per una persona che si è candidata alle scorse elezioni regionali nella lista “Noi con Claudio Burlando” e che non è riuscita a conquistare il seggio”.

“Non condivido l’ostruzionismo del Pdl che vede in questa figura solo uno spreco di denaro pubblico e anzi faccio appello ai consiglieri regionali affinchè approvino al più presto la proposta di legge del consigliere Matteo Rossi (SEL) per l’istituzione del garante dei diritti delle persone detenute che si rende sempre più urgente con il continuo peggiorare delle condizioni di vita dell’intera comunità penitenziaria. Sono certo – conclude l’esponente dei Radicali – che se la Regione avrà la forza di mettere in pratica misure più trasparenti saranno tutti a guadagnarci, compresa la candidata Susy De Martini”.