Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Neopatentati, mercoledì entreranno in vigore le nuove regole: previste multe salate per i trasgressori

Genova. Da mercoledì entreranno in vigore le nuove norme per i neopatentati, che limitano a 70 kiloWatt la potenza dei veicoli che si possono guidare nel primo anno dopo la patente.

Ma questa non è l’unica limitazione prevista dalla nuova normativa. Infatti, c’è anche il divieto, valido per i primi tre anni dal conseguimento della patente B e per tutti i patentati al di sotto dei 20 anni, di superare i 100 km/h in autostrada e i 90 sulle vie extraurbane. Il limite vale anche per chi, alla guida dopo aver fatto uso di stupefacenti, è costretto, per via della revoca della patente, a chiedere un nuovo rilascio.

Salate le multe previste per i trasgressori. Se si viene scoperti alla guida di una macchina troppo potente, infatti, si rischia una sanzione da 148 euro, oltre alla sospensione della patente da 2 a 8 mesi. Mentre, per il superamento del limite di velocità, la multa può arrivare fino a 608 euro.

Chissà cosa ne pensano i neopatentati? E’ molto probabile che, come era già accaduto in merito alle limitazioni previste dalle leggi precedenti, ancora più restrittive, nascano gruppi di protesta su Facebook. Molti giovani, infatti, non sono d’accordo sul fatto di non poter guidare auto potenti. Non vogliono proprio dire addio ai macchinoni di papà. “Dai, possiamo guidare delle schifezze del genere!”. Frasi di questo tipo si possono ancora leggere nei gruppi nati in precedenza. E i neopatentati non sono neppure d’accordo sulle limitazione del tasso alcolico. Su Facebook i gruppi sono nati come funghi e quasi tutti titolano: “No al tasso alcolemico a 0 per i neopatentati”