Medio Levante, Pandolfo (Pd): “Ora nuova fase, no a commissariamento” - Genova 24
Cronaca

Medio Levante, Pandolfo (Pd): “Ora nuova fase, no a commissariamento”

pandolfo - municipio medio levante

Genova. Pasquale Ottonello nuovo assessore comunale alle Manutenzioni è una scelta, come detto dalla stessa Vincenzi, fatta in assoluta autonomia e senza avvisare nessuno. La notizia ha infatti colto di sorpresa tutti, anche gli stessi consiglieri di Municipio di Centro Levante. “Nessuno è stato informato, né qui direttamente sul territorio – commenta Alberto Pandolfo, consigliere Pd in Municipio – né in consiglio comunale”.

“Certamente ci saranno stati suggerimenti precedenti, data la comprovata capacità di Ottonello nella gestione dei problemi concreti. De resto, in questo senso, la minoranza – sottolinea Pandolfo – ha sempre sorretto Ottonello, perchè nella governance del territorio ha sempre preferito la mediazione e il coinvolgimento, lasciando da parte comizi e immobilismi, tipici di certe altre amministrazioni”. Dopo 17 anni di mandato Ottonello lascia il suo territorio, storicamente collocato nell’area centrodestra, a un destino non del tutto certo. “Per il Centro Levante si apre ora un nuovo capitolo, entro un mese bisognerà indicare un altro presidente – spiega il consigliere di opposizione – L’auspicio è che non si replichi l’epilogo di un commissariamento o le note vicende dei vicini del Centro Est. Altrimenti per il centrodestra sarebbe l’ennesimo Municipio, governato da loro, a navigare in cattive acque”.

In vista di una nuova presidenza potrebbe proporsi il capogruppo Pdl Fabio Orengo, ma una sua elezione da parte del consiglio non appare così certa. La maggioranza di centrodestra, infatti, non è più così ampia come qualche anno fa e mancherebbe di larghi consensi: “Ora c’è il nuovo gruppo Altra Genova, con i transfughi di Fli e il Gruppo Biasotti che ormai è una lista civica. Il nostro Municipio è sempre stato guidato da un certo buon senso, ma è anche vero che quando si stimolano gli appetiti di potere, ognuno pensa al proprio. Per quanto ci riguarda non sosterremo la candidatura del centrodestra – dice poi Pandolfo – ma valuteremo proposte di mediazione valide per traghettare l’amministrazione municipale alle prossime elezioni”.

Quanto allo sbarco di Ottonello tra le fila della giunta Vincenzi: “Bene la scelta sul valore della competenza, ma, certamente, rimangono le perplessità sulla collocazione politica, anche se stamani lui stesso ha chiarito di aver lasciato il Pdl. Capisco però – conclude l’esponente Pd – le difficoltà di chi lavora da quattro anni a sostegno della giunta e si vede passare davanti qualcuno che fino a ieri militava nel Pdl”.