Economia

Liguria Film Commission, Berlangieri: “Uno dei nostri fiori all’occhiello”

berlangieri angelo

Regione. L’assessore regionale Angelo Berlangieri è molto soddisfatto del bilancio dell’ultimo anno di lavoro della Film Commission. “E’ stato fatto un ottimo lavoro in questi anni, consentendo a molte produzioni cinematografiche, ma anche televisive, di rivolgersi alla Liguria. Questo ovviamente ha prodotto un grande riscontro dal punto di vista dell’immagine, della comunicazione e della promozione turistica, oltre a garantire un ritorno diretto dal punto di vista economico – spiega Angelo Berlangieri – le produzioni, infatti, alloggiano qui e vivono qui, diventando una risorsa per il territorio”.

“La Film Commission ha strutturato poi un cineporto, studios dove le produzioni possono utilizzare le apparecchiature che gli servono e trovare anche una foresteria – continua – inoltre ha creato un incubatore dove lavorano 24 imprese liguri del settore della cinematografia, creando un fatturato di circa 1 milione e mezzo di euro. In definitva, l’indotto complessivo che l’azione della Film Commission genera si aggira intorno ai 4,5 milioni di euro”.

L’assessore regionale ha concluso parlando di quanto sia importante questa realtà per tutto il territorio regionale. “Con un finanziamento regionale che era di 250mila euro e che quest’anno sarà di 190mila a causa dei tagli effettuati dal Governo, la Film Commission riesce a fornire un ampio ritorno, caratteristica che la fa essere a pieno titolo uno dei nostri fiori all’occhiello”.

Jenny Sanguineti – Alberto Maria Vedova

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.