Lavoratori aeroporto in stato di agitazione, Sel e Idv: “Rinviare il bando” - Genova 24
Cronaca

Lavoratori aeroporto in stato di agitazione, Sel e Idv: “Rinviare il bando”

Aeroporto Colombo - partenze

Genova. “L’aeroporto di Genova oltre ad essere un servizio fondamentale per i cittadini è anche economicamente strategico e funzionale all’incremento del turismo nella nostra regione. Le privatizzazioni invece fino ad oggi hanno mostrato un peggioramento del servizio e delle condizioni contrattuali dei lavoratori”. In Regione, Sel e Idv, recentemente in rotta sulla questione Piano Casa, trovano invece un punto di accordo sulla vicenda aeroporto: il Cristoforo Colombo, così come richiesto dai lavoratori e dalle sigle sindacali, deve restare pubblico, almeno in maggioranza.

“Pur essendo pienamente consapevoli delle difficoltà economiche in cui versano gli enti – scrivono in una nota congiunta Matteo Rossi, capogruppo Sel in Regione e Maruska Piredda, consigliere regionale Idv – crediamo che Regione, Provincia e Comune, oltretutto guidate da coalizioni di centrosinistra, debbano vagliare tutte le strade possibili affinché quantomeno la maggioranza delle quote restino in mano pubblica”.

“Non essendoci nessuna ragione normativa che porti a questa incomprensibile accelerazione – concludono i due consiglieri – chiediamo il rinvio dell’approvazione della delibera nel comitato portuale di lunedì e l’apertura di un tavolo concertativo che veda presenti tutti i soggetti coinvolti, a partire dalle rappresentanze imprenditoriali e sindacali”.

Intanto i sindacati che anche oggi hanno ribadito la necessità di un intervento politico per scongiurare quello che viene definito “un salto nel buio con gravi ripercussioni sullo svolgimento del servizio pubblico e sulle condizioni di lavoro di chi vi opera”, hanno annunciato lo stato di agitazione dell’aeroporto di Genova, nonché una massiccia presenza alle prossime commissioni comunale e regionale convocate per domattina 11 febbraio 2011 alle ore 9,30 e alle ore 12,30. Lunedì 14 febbraio, invece, hanno organizzato un presidio in occasione del Comitato Portuale che all’ordine del giorno prevede l’avvio dell’iter per la gara d’appalto.