Cronaca

Incidente Chiavari: nei filmati delle telecamere la verità sulla morte di Gian Franco Malatesta

Automedica e ambulanza

Chiavari. Potrebbe essere stato un errore di pedale, aver accelerato invece che frenare. Questo il motivo per cui il pick-up guidato da Tito Righi, 90 anni, è avanzato e ha investito Gian Franco Malatesta, uccidendolo sul colpo.

Sono le prime ipotesi dopo che la polizia muncipale di Chiavari, agli ordini del comandante Federico Luigi Bisso, hanno visionato i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza sul ponte della Maddalena giovedì mattina, tra le 9.30 e le 10, nell’orario in cui è avvenuto l’incidente in viale Kasman.

Ora manca soltanto la testimonianza dell’indagato, che nell’incidente è rimasto lievemente ferito ed è stato due giorni in ospedale. Domani verrà ascoltato. La patente di guida ora gli è stata ritirata, ma l’uomo aveva fatto il rinnovo da poco, sottoponendosi alle visite alla commissione patenti della Asl 3.

La tragedia è avvenuta giovedì mattina, Gian Franco Malatesta, capo degli ormeggiatori chiavaresi, in sella al suo scooter era fermo a un semaforo in viale Kasman, quando gli è arrivato alle spalle il pick-up di Righi che l’ha investito e ucciso sul colpo.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.