Politica

Immigrati, Pellerano (Lista Biasotti): “Sì al diritto di voto, ma dopo dieci anni”

pellerano

Regione. La proposta di voto amministrativo per i cittadini extracomunitari avvallata di recente dal centro sinistra e da ampi settori del centro destra, fa discutere il mondo politico locale.

“Chi lavora, paga le tasse e rispetta la legge, ha tutto il diritto di poter votare, naturalmente dopo un termine ragionevole che a mio parere può essere quantificato in una decina di anni. Affrettare i tempi sulla concesione di un diritto così importante, invece, è un errore”. Sulla questione è intervenuto oggi Lorenzo Pellerano, il più giovane consigliere regionale eletto nella Lista Bisotti, a margine del consiglio regionale. “E’ plausibile e anche giusto che chi partecipa, lavora e vive in una città, venga rispettato – ha aggiunto Pellerano – anzi ritengo molto fastidioso l’atteggiamento aggressivo a priori nei confronti degli immigrati. Tutti, sia italiani sia stranieri, devono rispettare le regole, dopo di che quando una persona si inserisce e diventa membro di una comunità è anche giusto che partecipi alle decisioni di quella stessa società”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.