Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Genoa e la “bestia viola”, Ballardini: “Fiorentina solida, servirà 1 super partita”

Più informazioni su

Genova. “Sono felice di allenare quelli che ho” mister Ballardini commenta così il calciomercato ormai finito e tira fuori anche il registro dei voti. “Il Genoa ha agito con buon senso e ponderando le scelte: il mio voto al mercato è un bel 7. Chi è andato via, è stato sostituito da elementi con analoghe caratteristiche. Una rosa ben assemblata, un gruppo che basa il lavoro su serietà, disponibilità, rispetto. Queste sono le componenti”.

Contento della squadra riformulata, il ct rossoblu è pronto per il match a Firenze, valido per la 23esima giornata di campionato. “La Fiorentina è una società dalla struttura solida, una squadra con valori assoluti e ha un grandissimo pubblico. Fatico a inquadrare punti deboli, ha soluzioni di qualità in ogni reparto. Servirà una super partita, mantenendo gli equilibri”. Come sempre la formazione non è ancora decisa, ma il tenore che dovrà avere il Genoa in campo sì. “L’interpretazione e lo spirito sono fondamentali per attaccare e rientrare in blocco. Abbiamo qualche elemento affaticato, valuterò le scelte sino all’ultimo. Pesa sicuramente l’assenza di Dainelli, lo considero uno dei migliori difensori del campionato. Chico e Moretti offrono però ampia affidabilità. Se potrebbe toccare a Destro e Veloso? Non è da escludere” ha detto poi Ballardini. L’ultima battuta ha il sapore dell’amarcord: “Dopo tanti anni di professionismo, riesco ancora a commuovermi. E’ successo domenica, quando ho visto tutto lo stadio applaudire Eduardo. E’ stato un gesto d’amore e rispetto, per la persona e il giocatore. Lui è uno che si fa benvolere”.

Guardando un pò la classifica, questo turno infrasettimanale potrebbe vedere il sorpasso di una delle due genovesi ai danni dell’altra: se domani dovessero vincere i padroni di casa, la Fiorentina supererebbe il Genoa toccando quota 28, in caso contrario, il Grifone si ritroverebbe a 30 punti, sotto squadre come Palermo e Juventus, sempre aspettando di vedere il risultato dei cugini doriani impegnati in casa contro il Cagliari.

Però, bisogna dirlo, la cabala non aiuta i rossoblu. Il Genoa non vince a Firenze dal 1977 e lo stadio Artemio Franchi ha sempre detto male ai rossoblu, fin dal ritorno in serie A. La Fiorentina è imbattuta in casa da 6 giornate (5 vittorie e un pareggio), mentre il Grifone sotto la gestione Ballardini, in trasferta ha sempre fatto bottino (due vittorie e tre pareggi). Il Genoa detiene tra l’altro il primato di meno reti incassate nell’attuale serie A, nelle gare fuori casa, anche se resta il derby da recuperare.