Il dopo Derby: dal Signorini al Mugnaini, gli umori dei tifosi in 2 striscioni - Genova 24
Sport

Il dopo Derby: dal Signorini al Mugnaini, gli umori dei tifosi in 2 striscioni

Genova. Campo che vai, striscione che trovi. Pioggia battente sia a Pegli che a Bogliasco, ma l’umore, il giorno dopo, è quello di un derby vinto oppure perso.

Rafinha e compagni hanno trovato ad attenderli 2 parole lasciate dai tifosi negli spogliatoi del Signorini, semplici ma significative: “Grazie ragazzi” scritte a mano su un lungo striscione, quanto basta per esprimere tutta la gratitudine per i tre punti strappati ai cugini e per l’ottima prestazione del Genoa che fa ben sperare i tifosi rossoblù.

Quanto al Mugnaini, invece, tutt’altra atmosfera. Anche qui, ad attendere capitan Palombo e compagni, oltre a una cinquantina di tifosi amareggiati, c’era uno striscione, ma di tutt’altro tenore: “Società assente, squadra senza palle”.
Le cattive notizie, poi, non vengono mai da sole: Lucchini è fermo per un problema muscolare al polpaccio, Gastaldello è ancora alle prese con l’influenza e Biabiany si porta dietro i postumi dell’affaticamento al flessore che lo ha tenuto fermo ieri. Quelle dello spogliatoio del Genoa, neanche a farlo apposta, sono invece buone: Boselli in netta ripresa, Konko dovrebbe unirsi ai compagni, forse già nella prossima seduta, mentre Destro prosegue l’iter di recupero.