Cronaca

Genova, rapina alla Posta: il direttore ferito non è in pericolo di vita

Genova. Agg. 18.50. Non è in pericolo di vita Calogero Monreale, il direttore dell’ufficio postale accoltellato oggi pomeriggio durante una rapina ai danni della filiale in Corso Sardegna. L’uomo, 53 anni, ha riportato una lesione al rene, per cui i medici stanno decidendo se sottoporlo ad intervento chirurgico. Al pronto soccorso, oltre ai dirigenti di Poste italiane, è presente anche la moglie, sotto choc per l’accaduto.

Sono due italiani i banditi ricercati dalla Polizia per la rapina avvenuta questo pomeriggio in Corso Sardegna nel quartiere di Marassi, in cui è rimasto gravemente ferito il direttore della filiale. Secondo le prime ricostruzioni della squadra mobile intervenuta sul posto, i due, con il volto coperto da un cappello e da un cappuccio, si sarebbero divisi i compiti: mentre uno teneva a bada i clienti, l’altro avrebbe raggiunto l’ufficio del direttore scavalcando i banconi del front desk.

Una volta raggiunto l’ufficio il rapinatore avrebbe intimato al funzionario di aprire la cassaforte, e viste le resistenze opposte da quest’ultimo, lo avrebbe colpito al fianco con una coltellata. Scappati con 2 mila prelevati dalle casse i due si rapinatori si sarebbero diretti verso l’entroterra, mentre un’impiegata, chiusa nel bagno, avrebbe avvisato la polizia con il suo cellulare. Acquisiti i filmati della telecamera interna, che potrebbero contenere importanti dettagli per il riconoscimento, gli agenti hanno disposto diversi posti di blocco per fermare la fuga dei due malviventi.