Genova: la sicurezza in Sopraelevata può aspettare, fino all’estate nessun restyling - Genova 24
Cronaca

Genova: la sicurezza in Sopraelevata può aspettare, fino all’estate nessun restyling

Sopraelevata

Genova. Fino all’estate la Sopraelevata resterà così com’è. E’ quanto trapela dopo l’ultimo incidente avvenuto nella notte tra sabato e domenica, quando un giovane di 25 nni, Sergio Tognini, si è schiantato con il suo scooter contro il guardrail, ora è in coma farmacologico all’ospedale San Martino.

E la Sopraelevata torna a far parlare di sè. Ma se il 3 dicembre scorso, quando un tragico incidente si portò via la vita a Marco Cortigiano e a Cristina Rocca, si parlava di rendere la strada più sicura per i motociclisti, oggi invece il Comune pare quasi che faccia marcia indietro.

In questi mesi è stato ipotizzato di chiuderla nuovamente alle moto durante le ore notturne, di inserire una struttura tubolare a protezione del guardrail, e anche di sostituire lo stesso visto che non è più a norma. A oggi non è stato ancora fatto nulla, e, come, spesso accade, le polemiche si riaccendono dopo l’ennesimo incidente.

Mancano i soldi, il Comune sta cercando una soluzione economicamente compatibile con i fondi disponibili, ma ci vorrà tempo, infatti prima si dovranno concludere i lavori di asfaltatura, (pare infatti che il più degli incidenti avvenga per l’asfalto non drenante) di restauro giunti, di miglioramento del deflusso delle acque.

Possibile che tutti questi lavori vengano fatti in estate, con la chiusura delle scuole e molta gente in ferie, con un tempo massimo di due mesi. Bisogna, quindi, ancora attendere.