Genova, Enpa: “Minacciare di mettere esche per i cani è un reato” - Genova 24
Altre news

Genova, Enpa: “Minacciare di mettere esche per i cani è un reato”

Genova. L’Enpa di Genova terrà particolarmente sotto controllo la zona di Marassi alta, dove, in questi giorni, è apparso un cartello alquanto minaccioso posizionato sopra una mota coperta da un telone. Ad annunciarlo è proprio l’Ente di protezione animali sul proprio sito.

“A vedere questa moto così ben custodita e protetta viene voglia di avere una persona così per casa, che mette tutto a posto, insomma così ordinata – si legge sul sito dell’Enpa – Ma per gli abitanti del quartiere di Marassi che possiedono un cane è come un incubo. Questa persona, proprietaria della moto deve essere davvero molto amante delle sue due ruote e lo fa ben capire con un biglietto esposto”.

“La prossima volta che trovo il copri moto e la moto pisciata dai vostri cani, sappiate che farò la caccia al cane e al padrone e se non li trovo metterò delle belle esche in giro”. Questa è la frase scritta sopra la moto parcheggiata in zona Marassi. Parole che suonano più che minacciose, davvero troppo, anche se può essere fastidioso trovare il proprio mezzo sporcato.

“Preghiamo i proprietari dei cani di girare al largo, con questo non vuol dire che le nostre guardie stiano a guardare, da stasera inizieranno un controllo pianificato della zona, spiegheranno a tutti i proprietari dei cani di stare ben attenti e cercheranno anche di spiegare a questo signore che la minaccia di mettere esche è un reato – continua l’Enpa – Che forse, per stare tranquillo e non essere denunciato gli conviene mettere la moto in un box”.

Più informazioni