Genova, Bus Mob contro tagli Amt: “Biglietto troppo caro? Condividilo” - Genova 24
Cronaca

Genova, Bus Mob contro tagli Amt: “Biglietto troppo caro? Condividilo”

Genova. Come annunciato da giorni in rete, il ticket crossing è arrivato sotto la Lanterna. Con un originale Flash Mob, o meglio, Bus Mob, gli aderenti all’iniziativa organizzata da “Uniticontrolacrisi” si sono dati appuntamento nella centrale Piazza De Ferrari per spiegare la nuova proposta e sensibilizzare i genovesi.

Ticket crossing: una proposta contro il caro biglietti ma anche in solidarietà ai lavoratori Amt. “La lotta di utenti e lavoratori è unica – spiega Luca, di Uniticontrolacrisi, la rete di studenti medi e universitari, sindacati, centri sociali genovesi ideatrice dell’iniziativa – Da una parte si licenziano 500 persone, si tagliano le linee, consegnando alla città 3,5 milioni di km in meno di servizi all’anno, mentre, nel frattempo, il biglietto giornaliero aumenta a 1,50 euro, così come i settimanali e i mensili. Noi a questa politica rispondiamo con una proposta a favore del trasporto pubblico inteso come bene comune”.

Già sperimentato anche in altre parti d’Europa, il ticket crossing è semplice: “Significa continuare a pagare il biglietto – sottolinea Luca – ma sfruttarlo per tutti i suoi 100 minuti”. Come? “Invitando gli utenti Amt a condividere il proprio biglietto. Una volta terminato il viaggio, se restano altri minuti a disposizione, potranno consegnarlo direttamente ad altre persone alla fermata del bus o lasciarlo nei ticket crossing point che oggi metteremo in varie parti della città”.

Da Levante a Ponente, Uniticontrolacrisi ha individuato 10 macro aeree su cui agire. “Oggi con il Bus Mob ci divideremo in gruppi e saliremo su bus e metro verso le rispettive destinazioni. Ai partecipanti verranno forniti appositi biglietti da utilizzare durante il mob – spiega l’organizzatore – Sui mezzi spiegheremo all’utenza modalità e obiettivi del ticket crossing, distribuendo volantini e invitandoli a cedere i biglietti una volta a destinazione. Abbiamo avuto un incontro con i sindacati dei lavoratori amt e li abbiamo informati dell’iniziativa, che condividono. Una volta conclusa la comunicazione con utenza e autisti, si scende dal bus e alla fermata si installa un ticket crossing point, utilizzando le bottiglie di plastica appositamente modificate, e si invita l’utenza ad usufruirne. Dopodiché altro autobus e così via”.

Il mob dovrebbe durare fino a 100 minuti, la durata del titolo di viaggio, “ma se qualcuno non avesse sufficiente tempo a disposizione può fare solo una parte del mob, ovviamente cedendo il biglietto dopo l’ultima tratta”.
Domani intanto è confermato lo sciopero dei lavoratori Amt, dalle 11.30 alle 15.30 contro il piano aziendale.

Guarda tutte le foto qui

Alberto Maria Vedova – Tamara Turatti