Cronaca

Genova, “Affittopoli”: sulla scorta di Milano l’opposizione chiede chiarezza

tursi

Genova. L’ormai famoso caso di “Affittopoli” a Milano sta facendo scuola. Anche a Genova, infatti, alcuni consiglieri comunali chiedono di approfondire la gestione degli immobili da parte dell’amministrazione del capoluogo ligure. In particolare la consigliera Lilli Lauro (Lista Biasotti) chiede al sindaco Marta Vincenzi di pubblicizzare canoni e beneficiari di assegnazioni del patrimonio pubblico. Questa richiesta con il preciso scopo “di fugare i sospetti di una non corretta gestione del patrimonio pubblico consentendo di intervenire su situazioni non corrispondenti ai reali bisogni sia della proprietà che degli affittuari”.

I consiglieri del gruppo l’Altra Genova, invece, chiedono la convocazione di una commissione consiliare per “valutare la consistenza, la fruizione e le vendite avvenute negli ultimi anni del patrimonio immobiliare dal Comune e degli Enti da esso partecipati, al fine di evitare il verificarsi di spiacevoli episodi come quello occorso a Milano, in relazione alle vicende del pio albergo Trivulzio”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.