Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fincantieri Riva, finito il presidio: annunciata la mobilitazione generale

Sestri Levante. E’ terminato da poco il presidio dei lavoratori della Fincantieri di Riva Trigoso, che protestano contro la paventata chiusura del cantiere navale. I lavoratori, più di un migliaio, in quanto sono scese in piazza anche le aziende dell’indotto, hanno lasciato l’Aurelia, che avevano bloccato in prossimità della galleria Sant’Anna, tra Lavagna e Sestri Levante. La prefettura ha accolto la richiesta di sindacati e lavoratori ed entro stasera comunicherà la data dell’incontro.

Intanto è stata annunciata la mobilitazione generale. Per oggi è previsto lo sciopero di otto ore e domani si continuerà con scioperi articolati e fermi della portineria. Nel frattempo i lavoratori hanno anche ricevuto una risposta da parte della Regione. “Domani alle 18 il presidente Burlando verrà a Riva e gli chiederemo di schierarsi a difesa di questo cantiere – spiega Sergio Ghio, segretario della Fiom Cgil Tigullio – tengo a ricordare che si tratta del più grande che abbiamo in Liguria, sia in termini di dimensioni che in termini occupazionali”.

I lavoratori di Fincantieri erano scesi in piazza questa mattina a seguito delle dichiarazioni di ieri del ministro per lo Sviluppo Economico Paolo Romani. “Il ministro, rispondendo all’interrogazione dell’onorevole Gabriella Mondello, che ringraziamo, ha praticamente annunciato la chiusura del cantiere, dicendo che se ne andrà il settore navale – ha spiegato Sergio Ghio – Questa risposta dimostra che il piano industriale non è mai stato accantonato, anzi, è sempre lì e prevede di chiudere il cantiere navale”.