Fincantieri, Provincia unanime: “Riva Trigoso non si tocca” - Genova 24
Cronaca

Fincantieri, Provincia unanime: “Riva Trigoso non si tocca”

Fincantieri Riva Trigoso

Genova. Confermare il vincolo di destinazione industriale delle aree di Riva Trigoso e scongiurare qualsiasi speculazione edilizia conseguente ad un eventuale ridimensionamento dello stesso stabilimento di Fincantieri. Questi i due punti qualificanti della mozione votata all’unanimità dal consiglio provinciale di Genova che impegna il presidente Repetto e la giunta anche ad intervenire sulla direzione di Fincantieri e il governo perché “venga chiarita ogni eventuale variazione del quadro degli accordi attualmente in vigore con le parti sociali; sia aperto immediatamente un tavolo di confronto tra le organizzazioni sindacali, le istituzioni e i ministeri del lavoro, dell’economia e sviluppo economico; siano salvaguardati i livelli occupazionali e il sito produttivo di Riva Trigoso e sia garantito un adeguato piano di rilancio della cantieristica”.

In chiusura del lungo dibattito il presidente Repetto ha dato una sua interpretazione alla sortita del ministro Romani nel question time alla Camera del 16 febbraio. “Un testo predisposto da qualche funzionario che ha usato la scarsa conoscenza del tema da parte del ministro, forse per mettere in difficoltà i vertici di Fincantieri in vista dei rinnovi societari”.