Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ex Stoppani, Briano: “Emergenza finita, continua l’operazione di messa in sicurezza”

Cogoleto. “Sicuramente questa fermata ha creato problemi, ma i primi risultati ricevuti, sono confortanti”, ha dichiarato Renata Briano in merito allo sversamento verificatosi nel bacino di contenimento sotto un serbatoio, durante la due-giorni di occupazione dello stabilimento da parte dei lavoratori. L’assessore all’Ambiente ha detto di aver anche incaricato Arpal di effettuare i prelievi.

“L’operazione Stoppani – aggiunge la Briano- è costata negli anni 40 milioni di euro, ora i fondi sono gradatamente diminuiti; negli ultimi due anni la Regione Liguria ha anticipato sei milioni di euro delle proprie casse per continuare l’operazione di messa in sicurezza. Ne mancano circa 20, prima arriveranno, prima si finirà. E non bisogna confondere la messa in sicurezza con la bonifica. Significherebbe avere il sito di Pian Masino già disponibile per creare delle opportunità di lavoro e attività produttive non inquinanti e poi lavorare tutti insieme per decidere la destinazione di tutta l’area”.

Con la proroga dei contratti al 30 giugno per i 21 lavoratori della Stoppani, l’assessore Vesco ha confermato la volontà di Regione Liguria e degli enti locali di trovare loro una futura collocazione in aziende private del territorio. “È l’inizio di un percorso, ci rendiamo conto che per ora, il lavoro di questi operai è a tempo, ma il progetto è partito e speriamo dia buoni risultati”, ha affermato Vesco.