Altre news

Euroflora 2011: speciale allestimento per i 150 anni dell’Unità e via Venti pedonale

euroflora

Genova. La più importante fiera florovivaistica d’Europa sta per far ritorno in città, dal 22 aprile al 1°maggio. Stiamo parlando ovviamente di Euroflora, che quest’anno curerà un allestimento floreale nei giardini della Venaria Reale a Torino, cuore delle celebrazioni per i centocinquant’anni dell’Unità d’Italia. Lo ha annunciato oggi a Genova l’assessore alla Cultura del Comune di Torino. “Il ministero dell’Agricoltura – ha annunciato Alfieri – ha stanziato 100 mila euro per un grande allestimento floreale realizzato da Euroflora per la Venaria. Il grande allestimento floreale caratterizzerà anche l’apertura di Euroflora, qui a Genova”.

Un’altra iniziativa che sicuramente piacerà moltissimo ai genovesi e verrà messa in atto solo in occasione di Euroflora (al momento) sarà la pedonalizzazione di via XX Settembre, nel centro di Genova. La sperimentazione della chiusura al traffico della più importante arteria cittadina in occasione della manifestazione fieristica è stata annunciata oggi in Consiglio Comunale dall’assessore Simone Farello: “Euroflora potrebbe dare l’avvio al rilancio di questo spazio urbano – ha detto, pur non ufficializzando la decisione -. L’idea è quella di una strada che mantenga il transito dei mezzi pubblici sulle corsie laterali e riservi la corsia centrale all’isola pedonale”.

Fra le novità, non è esclusa la messa a dimora di alberi e pinate nell'”isolone” centrale di via Venti.
“La strada ormai non è strategica per il trasporto privato – ha sottolineato Farello – ed è dimostrato che la ripresa delle attività economiche e commerciali è legata anche a una maggiore fruizione pedonale delle vie”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.