Derby della Lanterna: su Facebook si affollano i ricordi più belli dei genoani - Genova 24
Sport

Derby della Lanterna: su Facebook si affollano i ricordi più belli dei genoani

Sport

Genova. Mancano ormai poche ore al fischio di inizio della stracittadina più colorata, sentita e coreografata. C’è grande attesa in città e intanto sulla pagina ufficiale del Genoa su Facebook, i tifosi rispondono a una domanda: “Qual’è il tuo ricordo più bello legato a un derby?”.

Ed ecco che i genoani si sbizzarriscono nel ricordare le vittorie e i gol più belli, ma il pensiero torna sempre a stasera, al magico momento in cui verranno finalmente svelate le coreografie (sicuramente studiate per mesi) e i giocatori entreranno in campo per dare vita al derby della Lanterna.

“Occhi chiusi per paura del pareggio….. poi sento una specie di ruggito, li apro e ….. proprio davanti a me (ero nei distinti) vedo….due contro zero, Palladino e Milito che volano verso la sud………rete, rete, rete, game over sul derby. Impazzisce Marassi….. da brividi”. Ecco il primo ricordo scritto su Facebook, un momento memorabile raccontato da una tifosa. “I palloncini rossoblu del derby 3-0 che creavano una bolgia a Marassi e i Sampdoriani tutti seduti e silenziosi dall’altra parte della nord che rosicavano. Ma ogni attimo dei derby è unico”.

I pensieri si affollano vorticosi sul web. Si celebrano Milito, Branco, Palladino, Pruzzo, Damiani, insomma tutti i grandi, ma soprattutto le sconfitte cocenti della Samp. “Ricordo le pere del principe, il 3 0. Tutte grandi emozioni, ma la punizione di Branco, così inaspettata, vissuta, sofferta, resta il ‘ricordo derby’ per un’intera generazione! E per quello che ha significato da lì nei due anni successivi… Ogni tanto me la riguardo coi miei figli”.

“Il derby più bello?”, scrive una genoana: “Quello della tripletta del principe, che dopo il terzo goal va verso i distinti, lato sud, a fare il gesto tre con le dita!!!!”. I ricordi sono davvero tanti. “Quel 2-1 di Damiani e Pruzzo dopo il gol di Zecchini. Ho saltato la comunione di un amico per essere nella Nord. E poi la valvulina di Branco”.

“Escludendo il derby di Branco, quelli ‘Militici’ e quelli vinti dal Prof il mio ricordo più bello risale all’ottobre 1999, quando Ruotolo riuscì a trovare il gol del pareggio con un tiro sporco a tre minuti dalla fine. Il tutto avvenne sotto la Nord: ricordo che il pallone ci mise qualche secondo prima di insaccarsi. Che goduria!”. Proseguono a decine i ricordi dei genoani, racconti divertenti, testimonianze di chi vive il derby minuto per minuto e non rinuncerebbe per nulla al mondo all’emozione di stare sulla gradinata Nord al fianco della propria squadra.