Comune, approvato Regolamento per la tutela e il benessere degli animali in città - Genova 24
Altre news

Comune, approvato Regolamento per la tutela e il benessere degli animali in città

gatti

Genova. Un testo di cinquanta pagine, contenente ben 51 articoli, per regolamentare i rapporti tra cittadini e animali a Genova. “Necessita trovare sempre più precise regole di comportamento per un corretto ed equilibrato rapporto uomo – animali sul territorio cittadino”, spiega l’assessora ai Parchi e al Benessere Animale, la verde Pinuccia Montanari.

Il numero dei cani presente in città si aggira intorno alle 50mila unità. Una cifra considerevole, tenendo conto del fatto che circa la metà delle famiglie genovesi tengono in casa un animale domestico o esotico. “La convivenza deve essere equilibrata – prosegue Montanari – Non sempre è facile. Il fenomeno negativo più visibile è quello dell’abbandono. Nella città di Genova (nel solo presidio del canile municipale) nel corso degli anni 2005-2009 sono transitati e sono stati ricoverati mediamente circa 900 cani all’anno.

“Arriva oggi a conclusione un meticoloso lavoro”, dichiara Montanari. “Il Gruppo di tecnici comunali ha proceduto all’esame dei migliori Regolamenti operanti in altri Comuni, all’esame di altri Regolamenti del Comune di Genova da cui estrapolare articoli specifici (Regolamento di Polizia Municipale, Regolamento Igiene Suolo e Abitato, Regolamento Rifiuti, Regolamento per la detenzione, circolazione e cattura di animali, Regolamento degli Artisti di Strada, Regolamento di Polizia Veterinaria), all’esame di tutti gli articoli dell’attuale testo regolamentare per le integrazioni ritenute necessarie, e ha predisposto nuovi articoli su specifiche tematiche”.

Il nuovo Regolamento aggiorna il testo del 2002 attualmente in vigore secondo tutta la più recente normativa nazionale, che ha avuto un’evoluzione impetuosa in questi ultimi anni, frutto dell’attenzione dell’opinione pubblica e di conseguenza del Legislatore in tema di benessere animale. Tiene anche conto delle osservazioni di tutti i numerosi soggetti operatori nel settore che nel corso della stesura hanno inviato osservazioni scritte. “Uno sforzo di democrazia partecipata per arrivare ad un obiettivo: raggiungere una sempre migliore convivenza con la collettività umana”, conclude l’assessore.

Il nuovo Regolamento Animali passerà in Commissione consiliare per poi essere oggetto di approvazione da parte del Consiglio Comunale.

Ecco alcuni tra i punti salienti ed innovativi del Regolamento proposto: riconoscimento del diritto di ogni animale ad un’esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche; precise regole di buona tenuta e cura degli animali; sequestro amministrativo e confisca in caso di maltrattamento e inidoneità alla detenzione; precise regole in caso di smarrimento; prevenzione delle malattie genetiche e delle malformazioni, divieto di offrire animali in premio come vincita od omaggio in fiere e manifestazioni; tutela di quelle specie di animali esotici il cui possesso è permesso da leggi nazionali e regionali; sanzioni da 50 a 500 euro a seconda della gravità dell’infrazione.