Economia

Chiavari, spostamento Lames: Cicagna e Casarza si disputano la nuova sede

chiavari panorama

Chiavari. Lames, azienda di componenti per auto, fornitrice di BMW, Fiat, Ford, Nissan, Opel, Renault, Saab, Skoda, Suzuki e presto forse anche di Volkswagen, preme per una soluzione in tempi rapidi. Lo spostamento della fabbrica di via San Rufino a Chiavari verso l’entroterra e soprattutto verso un’area più vasta, di almeno 30 mila metri complessivi fra coperti e piazzali, si dovrà concretizzare entro un anno e mezzo. Se nell’autunno 2012 l’operazione trasferimento non fosse definita ecco che il Tigullio potrebbe dover dire addio ad un’azienda in forte espansione che già oggi dà lavoro diretto a circa 300 persone.

Cicagna o Casarza? Più probabile la prima, dopo l’accantonamento di Pian del Seriallo. L’area di Quartaie nel comune fontanino è al momento in pole position rispetto all’area industriale del capoluogo della Val Petronio. Lo ha confermato nel corso dell’ultimo consiglio provinciale l’assessore Paolo Perfigli rispondendo ad un’interrogazione del capogruppo di PRC Gian Piero Pastorino. Perfigli a proposito di Pian del Seriallo ha sottolineato che l’area “resta una risorsa importante per il nostro territorio. Sono oltre 50.000 metri quadrati pronti per insediamenti industriali che il levante genovese
può proporre ad imprese interessate ad investire nel nostro territorio”.

Già dalla settimana prossima, Lames potrà continuare il giro d’orizzonte che ha come obiettivo l’espansione lasciandosi alle spalle la storica sede di via San Rufino a Chiavari, dove potrebbe svilupparsi una riqualificazione urbanistica.
L’operazione è facilitata dal comune di Chiavari che deve consentire una strategia immobiliare da molti milioni di euro che finanzierebbero ampiamente il trasferimento e ripagherebbero la comunità chiavarese con una cinquantina di alloggi da destinare alle fasce più deboli della popolazione.
La volontà è di mantenere l’azienda nel Tigullio è comune a tutte le forze politiche, sindacali, imprenditoriali e sociali. Claudio Muzio sindaco di Casarza e consigliere Pdl in provincia si mette a disposizione “per facilitare in ogni modo il trasferimento. Casarza è pronta da subito a ricevere la Lames. I nostri terreni sono più cari? Il comune non può certo integrare la differenza, ma per il resto la nostra parte, in maniera assolutamente trasversale siamo pronti a farla
come sempre”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.