Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, serie D: una giornata di squalifica a Gabriele Venuti

Lavagna. Il maltempo e il conseguente rinvio di 4 partite sulle 10 in programma ha parzialmente ridotto il lavoro del giudice sportivo relativamente al girone A, anche se i provvedimenti assunti sono stati numerosi.

Gabriele Venuti della Lavagnese, espulso sabato scorso per doppia ammonizione, è stato squalificato per una giornata. Indenne, invece, il Chiavari Caperana.

Zdravko Manasiev (Asti) è stato squalificato per tre giornate. Una è frutto del quarto cartellino giallo stagionale; le altre due “per avere, al termine della gara, rivolto espressioni gravemente offensive all’indirizzo dell’arbitro”.

Tre giornate di squalifica anche per Daniele Tettamanti (Borgosesia) in quanto “calciatore sostituito, dopo la realizzazione di una rete da parte della squadra avversaria, entrava sul terreno di gioco e, percorsi 25 metri di corsa, avvicinatosi ad uno degli assistenti arbitrali, gli rivolgeva espressioni ingiuriose e gravemente minacciose. Subito dopo la segnalazione dell’accaduto al direttore di gara, si dirigeva di corsa verso gli spogliatoi al fine di evitare la notifica del provvedimento disciplinare. Al termine della gara sostava nel tunnel e continuava a rivolgere allo stesso ufficiale di gara ed ai calciatori avversari insulti e minacce gravi”.

Due giornate di squalifica sono state comminate a Francesco Dipaola (Cuneo), espulso “per comportamento offensivo nei confronti del pubblico”. Due turni di stop anche a tre calciatori del Borgosesia, tutti “per avere, al termine della gara, rivolto ad uno degli assistenti arbitrali espressioni minacciose e dal contenuto estremamente triviale”: si tratta di Alessio Capasso, Gabriele Coppo e Federico Pizzi.

Sono stati fermati per una giornata Mirko Antonelli (Albese), Aron Giacomoni (Asti), Claudio Formentini (Borgosesia), Neved Adzaip (Gallaratese), Patrick Maglie (Rivoli), Daniele De Martino, Marco Siragusa, Riccardo Spinaci (Sarzanese).

Luciano Campei, dirigente del Borgosesia, è stato inibito per due gare “per avere, nel corso del secondo tempo, rivolto agli ufficiali di gara espressioni gravemente ingiuriose”.

Il Borgosesia è stato multato di 1500 euro “Per avere propri sostenitori, per l’intera durata del secondo tempo, fatto oggetto gli ufficiali di gara e gli organi federali di espressioni gravemente ingiuriose e minacciose, reiterando tale condotta anche dopo il termine della gara ed accompagnandola con calci contro la rete di recinzione. Per avere persona non direttamente identificata, ma chiaramente riconducibile alla società ospitante rivolto, dopo la realizzazione di una rete da parte della squadra ospite, espressioni gravemente ingiuriose all’indirizzo del commissario di campo. Per indebita presenza, al termine della gara, nello spiazzo antistante gli spogliatoi di persone (in numero di tre) non identificate. Per introduzione ed accensione nel proprio settore di un fumogeno”.