Cronaca

Bomba Recco: ordigno brillato in cava, operazione conclusa con successo

16012011 - Città 7

Pallare. Si torna alla normalità a Recco. Al tramonto, con un cielo mai aperto quest’oggi, gli abitanti tornano a casa. Si è conlcusa definitivamente l’operazione di neutralizzazione della bomba. L’ordigno è stato fatto brillare nella cava Bagnasco di Pallare, in provincia di Savona.

L’operazione di bonifica è stata effettuata dagli artificieri del 32/esimo Reggimento Genio della Brigata alpina Taurinense, guidati dal tenente Stefano Zonzin. La cava è la stessa in cui, circa un mese fa, è stata fatta brillare l’altra bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale trovata a Recco. Nel frattempo, le 5 mila persone evacuate dalla cittadina del Golfo Paradiso, hanno fatto ritorno alle proprie abitazioni.

Dopo l’ennesima domenica in attesa, in un’atmosfera di attesa che sembra far tornare la città della focaccia indietro nel tempo. Tutti gli abitanti tornano alle propio case, magari pensando alla follia dell’uomo, alla guerra.

Mentre gli anziani, chiudendo gli occhi, ricordano i momenti vissuti 60 anni fa. Si ritorna alla normalità. Ma il capitolo è davvero chiuso oggi?

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.