Cronaca

Assoluzione Luca Delfino, la sorella di Luciana Biggi: “Allibita, l’hanno uccisa due volte”

Genova. Non trattiene la rabbia Bruna Biggi al termine della sentenza che ha visto l’assoluzione di Luca Delfino, l’ex fidanzato della ballerina Luciana Biggi trovata morta sgozzata nei vicoli il 26 aprile del 2006.

“Mia sorella è morta due volte. Non è giustizia questa. È stata una morte orribile – prosegue la donna – e adesso anche iniqua. Sono allibita. Tutta la fatica di avere lottato per cinque anni non é servita a niente. È una sentenza scandalosa”. “Speravo in una condanna, magari non 25 anni, ma in una condanna sì. Lui aveva il movente, – spiega Biggi – l’opportunità per uccidere mia sorella. Certo, poi i poliziotti hanno fatto un lavoro del cavolo, hanno combinato dei pasticci, ma è lui il colpevole”, ha concluso la donna.

Deluso anche Luca Bartezzaghi, amico di Luciana, che subito dopo la sentenza ha detto: “È pura follia, anche se mi rendo conto che se gli avessero dato 50 anni, non sarebbe cambiato nulla. Luciana non me la restituirà nessuno”.