Adozione ai single, Rambaudi: “Apriamo nuova riflessione”

lorena rambaudi

Regione. “Da una parte va sostenuto il desiderio di genitorialità, dall’altra è anche necessario dare aiuto a tutti i bambini che non hanno famiglia, spesso sottosposti all’intervento del tribunale e senza famiglie di riferimento”. Così l’assessore regionale alle politiche sociali, Lorena Rambaudi, sulla polemica scaturita all’indomani della decisione della Cassazione che ieri ha convalidato l’adozione di un bambino a una mamma single di Genova.

“Nonostante gli istituti siano stati chiusi, e ci siano buone realtà comunitarie, è sempre meglio garantire cure famigliari per il bambino – ha detto poi Rambaudi – Chiaramente la famiglia composta da due genitori è lo schema classico, a livello giuridico e naturale. Allo stesso tempo, però, è anche vero che molti bambini ancora oggi restano senza alcun riferimento. Aldilà delle polemiche, quindi, è quantomai necessaria una nuova riflessione, con uno spazio nuovo di dialogo e mediazione”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.