Quantcast
Altre news

Tunnel Fontanabuona, Limoncini: “Finalmente l’incontro a Roma col ministro”

Regione. Il tanto atteso incontro richiesto dal presidente della Regione Claudio Burlando e dall’assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita al ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, finalmente ha una data certa: martedì 11 gennaio alle 12.30.

“Scenderemo a Roma spinti dall’entusiasmo che dal 14 gennaio 2008 ci accompagna e con motivazioni tangibili – comunica il consigliere regionale Marco Limoncini – perché questa infrastruttura per la Fontanabuona, l’Aveto, il Tigullio e la nostra Regione è, e deve essere, un’opera prioritaria. Un collegamento autostradale che permetterà il rilancio e la rinascita imprenditoriale, produttiva e turistica di un intero comprensorio: la Fontanabuona potrà sviluppare le sue attività imprenditoriali creando occupazione e migliorando la qualità della vita dei propri residenti, l’Aveto accrescerà le sue attività turistiche già potenziate dal nuovo impianto sciistico e il Tigullio incrementerà le sue attività produttive grazie agli spazi territoriali dell’entroterra e, lavorando insieme ad esso, arricchirà anche l’offerta turistica. Un polo sinergico che, unito a Genova e al suo porto creerà una grande area in grado di competere al rilancio e alla crescita della nostra Regione”.

Il collegamento, che i 12 sindaci del territorio, insieme a Regione e Provincia, hanno condiviso in maniera unanime, prevede l’allacciamento diretto della Fontanabuona all’autostrada attraverso un tracciato di soli 5 km che vede, in Fontanabuona lo sbocco della galleria in zona Ceriallo di Cicagna e il collegamento alla strada provinciale 225 in zona Gallinaria di Moconesi, mentre su Rapallo l’innesto in autostrada all’altezza dell’attuale area di sosta adiacente alla galleria G. Maggio.

“Solo 5 km – ribadisce il consigliere Limocini – per dare sviluppo all’intero comprensorio: non saranno certo eventuali studi di sostenibilità economica a far tramontare la nostra richiesta di vedere realizzata questa importante opera che racchiude in sé un enorme potenziale non solo nel breve periodo ma anche e soprattutto in prospettiva futura”.