Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sicurezza idrogeologica, Guccinelli replica a Pdl: “Fondi POR spesi bene e nei tempi giusti”

Più informazioni su

Regione. “Dalla minoranza solo polemiche pretestuose. Sappiamo spendere bene e nei tempi giusti, ma per quanto riguarda l’assetto idrogeologico, non potevamo spendere di più”. L’assessore regionale alle attività produttive, Renzo Guccinelli liquida così la duplice accusa lanciata venerdì scorso dagli esponenti Pdl in Regione sull’assegnazione delle risorse del POR.

“Ci rendiamo conto che utilizzare i fondi del POR, il documento di programmazione per l’ utilizzo dei Fondi Strutturali Europei integrati, per abbellire strade e piazze, in termini di consenso, è più fruttuoso che non destinarli alla difesa del suolo – aveva detto il consigliere Luigi Morgillo, preannunciando un’interrogazione Pdl alla Giunta per chiedere conto dell’utilizzo parziale dei fondi e dei ritardi nel loro impiego – ma i fatti di questi ultimi mesi dimostrano, se ancora ce n’era bisogno, che questo settore ha la priorità assoluta: non si può più mettere a repentaglio la sicurezza del territorio e, soprattutto, l’incolumità dei cittadini”.

“L’asse 3 su questo punto è chiaro – ha risposto Guccinelli – potevamo finanziare solo i progetti per i comuni sopra i 40 mila abitanti con 3 requisiti. E cioè: riqualificazione urbana, con il recupero delle zone degradate dal punto di vista economico e sociale, mobilità urbana e interventi sul riassetto idrogeologico, legati a quei comparti di territorio per i quali i progetti erano stati finanziati. Abbiamo già assegnato ai Comuni l’intera cifra a disposizione, – ha poi continuato l’assessore – e alla fine 2011, i 90 interventi previsti saranno interamente appaltati e quindi realizzati in pochi mesi. Ad oggi abbiamo già assegnato il 78% delle risorse contenute- ha ribadito Guccinelli – e le modalità di utilizzo sono state definite, sia dagli indirizzi della commissione europea sia dalle parti sociali e dallo stesso consiglio regionale che ha votato all’unanimità”.

Quanto all’Asse 3 del POR “Sviluppo Urbano” sono stati assegnati 102 milioni a cui si va ad aggiungere il coofinanziamento dei comuni per un totale di 140 milioni di euro. Ad oggi risultano effettuat i impegni di spesa ai comuni interessati per un importo di circa il 72% dei 102 miluioni assegnati. “All’interno di questa misura una parte d’intervento, 16 milioni di euro, è destinata alle opere per il riassetto idrogeologico – ha sottolinerato Guccinelli – ma con quei progetti non potevano certo finanziare la messa in sicurezza colline e corsi d’acqua. Per il Comune di Genova, ad esempio, era prevista la riqualificazione urbana di Sestri Ponente, e dentro c’erano anche misure per il primo lotto del risanamento idrogeologico del torrente Chiaravagna, ma i fondi non si potevano utilizzare diversamente”.

Il capogruppo Pdl, Matteo Rosso,in caso di risposte soddisfacenti, aveva inoltre minacciato un’eventuale istituzione di una commissione d’inchiesta. “Ogni anno raggiungiamo la spesa imposta dai Ministeri, e non siamo mai incorsi in una pratica di definanziamento – ha concluso Guccinelli – Non è altro che una polemica pretestuosa”.

Alberto Maria Vedova- Tamara Turatti