Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sanità, grazie alla ricerca l’ospedale Gaslini è all’avanguardia nel campo delle leucemie

Genova. È stato presentato questa mattina a Palazzo Tursi lo spettacolo benefico realizzato dalla  “Josè Carreras Leukaemia Foundation” in collaborazione con il Teatro Stabile di Genova. La fondazione, creata dal maestro Josè Carreras, ha come scopo la raccolta di fondi contro la leucemia, ha sede a Barcellona e filiali negli Stati Uniti, in Svizzera e in Germania.

Presenti all’evento Giorgio Guerello, Piero Lazzeri e Claudio Repetto, ideatori dell’evento, Carlo Repetti, direttore del Teatro Stabile di Genova, Giorgio Dini, direttore del dipartimento di Emato – Oncologia pediatrica dell’Istituto Gaslini, Carlo Dufour, direttore unità operativa Ematologia Clinica e laboratorio dell’ Istituto Gaslini.

“La nostra attività si avvale di contributi istituzionali che creano una solidarietà virtuosa – ha detto Carlo Dufour –  Questo permette la realizzazione di progetti importanti come ad esempio questo per cuila città, il comitato Josè Carreras e lo stesso maestro si sono mossi.

Una finalità importante come quella della ricerca clinica sui meccanismi che inducono alla leucemia il tumore più diffuso nell’infanzia.  “Oggi in realtà oggi nella stragrande maggioranza dei casi la lecuemia può essere curata e questo è possibile grazie al sodalizio virtuoso della clinica e dell’assitenza al malato coniugato con la ricerca.

Posso dire con orgoglio che il Gaslini è un punto di riferimento di eccellenza per la ricerca delle patologie pediatriche e per quanto rigaurda la ricerca ematologica. Questo è possibile grazie alla fusione di componenti polispecialistiche. Al Galsini abbiamo uno specialista per tutto di alta qualità se non proprio di eccellenza. Nel nostro ospedale è possibile fare delle cose molto importanti grazie al supporto della ricerca. Possiamo dire che siamo all’avanguardia nel campo delle leucemie e delle malattie rare del midollo osseo e cerchiamo di mantenere questo standard alto che si è creato nel tempo”.