Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampodoria, Maccarone emozionato: “Qui ha giocato Vialli, il mio idolo” foto

Bogliasco. “Essere qui è una grande emozione, ho sempre ambito alla maglia blucerchiata, perchè la Samp è un grande club e perchè qui ha giocato il mio idolo, per me il più grande calciatore: Luca Vialli”. Massimo Maccarone non sta nella pelle e non vede l’ora di scendere in campo. Per dimostrare il suo valore e per togliersi anche qualche sassolino dalla scarpa. “Delio Rossi confidava in me, ho promesso di non fare polemiche, ma dimostrerò che hanno fatto male a lasciarmi andare – ha detto il neo acquisto blucerchiato, durante la presentazione ufficiale a Bogliasco – Anche se ho giocato poco sono in forma, sto bene, non ho saltato neanche un allenamento e non ho mai avuto infortuni”.

La voglia di giocare è tanta, il transfer è arrivato, e Maccarone potrebbe scendere in campo già domani nella partita di Coppa Italia contro il Milan: “Mi piacerebbe molo, ma sono a completa disposizione del mister Di Carlo, è lui che alla fine deciderà”. Nel caso l’attaccante giocasse già domani si troverebbe davanti il Milan, una squadra non certo estranea a Massimo Maccarone. “Devo molto a questo club, sono cresciuto nelle giovanili dei rossoneri, ma è una partita da vincere. Il milan ha giocatori di ottima qualità, ma ha problemi a centrocampo, dovremmo puntare soprattutto su quello”. Ironia della sorte, se la Sampdoria passasse il turno si troverebbe davanti il Parma o il Palermo, un altro amarcord per Maccarone: “Per me il Palermo è solo passato, una o l’altra squadra non fa differenza”.
Con un contratto da un anno più due, l’attaccante è contento di essere arrivato a Genova, ma non si sbilancia su ruolo e compagni. E alla domanda se gli piacerebbe sostituire Pazzini, nel caso il Pazzo andasse via dalla Sampdoria, Maccarone fa sfoggio di diplomazia: “Spero che Pazzini rimanga il più a lungo possibile, è un grandissimo calciatore, vorrei giocare accanto a lui”. In che ruolo, prima o seconda punta? “E’ lo stesso, ho provato entrambi i ruoli, però forse preferisco da prima punta. Ma comunque decida il mister – conclude Maccarone – io darò il 100% sempre e a tutta la squadra”.

Tamara Turatti – Alberto Maria Vedova