Ruby, una notte di mezz’estate prima di starlettopoli - Genova 24
Cronaca

Ruby, una notte di mezz’estate prima di starlettopoli

Ruby rubacuori no censura

Genova. Due ragazze avvenenti che si avvicinano ad una vettura ferma ad un semaforo, poco prima della mezzanotte. Chiedono un passaggio ad un automobilista solitario, un commerciante del levante genovese. Una delle due è Ruby, la giovane marocchina che di lì a due mesi scuoterà politica e media come un’ondata tellurica. Le due chiedono all’uomo uno “strappo” da Genova sino a Sant’Ilario.

Le ragazze salgono sull’auto e la giovane marocchina inizia una conversazione con l’uomo; entrano in confidenza, si scambiano i numeri di cellulare. Karima in arte Ruby riferisce di praticare la danza del ventre in alcuni locali: l’interlocutore è interessato, dice di volerla rivedere. E così accadrà.

Anche l’esperienza del commerciante ligure è agli atti della Procura di Milano per ricostruire la personalità di Ruby ed il suo ruolo nel vertiginoso giro del “bunga bunga”, con i suoi incroci politico-mondani e la sua variopinta starlettopoli. I fatti risalgono al periodo tra luglio e agosto scorso, quando la giovane Karima El Mahroug si esibiva all’Albikocca e al Fellini in qualità di ragazza immagine, ballando sui cubi, socializzando con i clienti fra i tavoli.

Tra la cubista marocchina e il commerciante si instaura un rapporto sul filo della malizia, che non sfocia in contatti intimi, ma resta abbozzato. Un modo di conoscersi precipitoso, però, a monte: la giovane ferma l’uomo ad un semaforo, insieme ad un’amica e in piena notte, chiede un passaggio per un tragitto di circa cinque chilometri e dopo una breve interlocuzione si passa subito allo scambio dei recapiti telefonici.

La natura della presenza di Ruby Rubacuori tra i tavoli delle discoteche liguri? “Ho avuto la sensazione che cercasse gente facoltosa a cui spillare dei denari” ha dichiarato il negoziante del levante genovese ai magistrati. L’esplosione dello scandalo che vede il premier indagato per concussione e prostituzione minorile lascia ai margini la vita genovese della protagonista. Dallo stesso mondo dell’intrattenimento by night, più che dal frastuono di Milano 2, però, la “redenzione” della giovane marocchina. “Da due mesi precisi riesco a essere sincera con la persona che mi sta accanto” ha rivelato Ruby ad Alfonso Signorini nella puntata di “Kalispera” balzata alle cronache. “Matrimonio in vista” ha confermato la ragazza, con Luca Risso, noto animatore e promotore delle notti genovesi.