Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Porto Antico, 118mila presenze nelle festività: bene l’Acquario e i cinema

Genova. Le festività natalizie appena trascorse hanno portato molte novità al Porto Antico, e con esse anche molti visitatori. Ammontano infatti a ben 118 mila le presenze registrate a partire dal 23 dicembre fino al 9 gennaio: 17 giorni di vacanze nelle quali sono stati in molti, genovesi e non, ad approfittarne per godere delle attrazioni, sia vecchie che nuove, allestite all’ombra del Bigo.

La riapertura di The Space Cinema (Ex Cineplex), gli eventi organizzati per Capodanno, in modo particolare Circumnavigando Festival e il Concerto U Boot e 105 Friends, hanno sicuramente contribuito a mantenere elevato il numero dei visitatori e a far prendere un po’ di respiro alle attività commerciali della zona. Per l’esattezza, 14.222 è il numero di cinefili accorsi nelle – al momento quattro – sale di The Space Cinema; 1200 i biglietti staccati per assistere alle magie circensi e teatrali firmate Circumnavigando, sotto il tendone bianco di piazzale Mandraccio dal 26 al 31 dicembre; e ancora, ben 10 mila persone radunate in Calata Falcone Borsellino la notte di San Silvestro hanno ballato in compagnia degli U Boot e dei Dj di Radio 105.

A fare da testa di serie nella lista delle attrazioni più visitate è però, senza sorprese, l’Acquario. L’edificio più visitato della città, e uno dei più amati in Italia, ha attirato l’interesse di 88 mila visitatori compresi gli ingressi alla Città dei bambini, alla Biosfera e al Bigo. Poco più di 5 mila presenze giornaliere, un ottimo risultato anche e soprattutto per tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo.

3.400 esperti e aspiranti tali pattinatori si sono destreggiati, tra piroette o timide ‘falcate’, sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio. Un’attrazione che è un abituè del Porto Antico, amatissima da persone di tutte le età, che anche quest’anno ha registrato (e sta ancora registrando) un elevato numero di accessi giornalieri. Bene anche il Museo Luzzati di Porta Siberia, che ha potuto contare sull’appoggio e l’affetto 2 mila visitatori, sia grandi che piccini.

Nonostante la recente riapertura e il numero limitato di sale a disposizione del pubblico (quattro su dieci) causa lavori di ristrutturazione, i genovesi hanno dimostrato con i numeri quanto sentissero la mancanza di un multisala cinema a due passi dal centro della città. Delle 14.222 presenze registrate a The Space Cinema nel corso delle festività, purtroppo non ci è dato sapere la distribuzione numerica del pubblico nelle sale, dove sono stati proiettati “Natale in Sudafrica”, “La banda dei Babbi Natale”, “The tourist”, “Narnia” e “Megamind”.

Discorso opposto per quanto riguarda invece l’altra grande multisala della città, l’Uci Cinemas Fiumara a Sampierdarena. Pur non avendo notizie sul numero esatto di persone accorse al botteghino, la direzione del cinema ha rivelato alcuni dettagli sui film più apprezzati dal pubblico durante le festività. Vincono a man bassa, manco a dirlo, i classici ‘cinepanettoni’ natalizi: “Vacanze in Sudafrica” di Neri Parenti con Christian De Sica è partito subito benissimo, registrando il picco delle presenze nella giornata di Natale (anche se gli incassi sono inferiori a quelli degli anni precedenti). Successivamente, però, è stato “La banda dei Babbi Natale” di Aldo Giovanni e Giacomo ha dominare il botteghino, surclassato poi definitivamente dall’arrivo nelle sale, il 5 gennaio, di “Che bella giornata” di Checco Zalone, che ha fatto registrare il record d’incassi: 7 milioni di euro in soli due giorni, meglio perfino di Avatar.
Buono il successo dei film per bambini: “Raperonzolo”, “Megamind” e “Le avventure di Sammy” hanno avuto tutti un buon successo. Delusione invece per altri due blockbusters che sembravano promettere benissimo: “Tron” (nelle sale dal 29 dicembre) e “Le cronache di Narnia – Il viaggio del veliero”.