Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo, C maschile: l’Olympia Voltri viaggia imbattuta e domani sfida lo Zephyr

Genova. Tre vittorie e due sconfitte è il bilancio delle formazioni della provincia di Genova nella penultima giornata del girone di andata.

Sul fronte di chi esulta non può mancare l’Olympia Voltri, ancora imbattuta. Ad Imperia, questa volta, i rossoneri dimostrano gran concretezza e lasciano poco spazio a sbavature già dal primo set: solo 14 punti vengono concessi ai locali. Il secondo set vede i voltresi rincorrere un parziale di 7 a 2 per gli avversari. Ancora una volta l’Olympia realizza una rimonta di tutto rispetto, fino al 24 pari, ma nel finale cede agli imperiesi. Il terzo e il quarto set sono saldamente nelle mani dei rossoneri, mai in discussione anche grazie alla determinazione di Schembri e Graziani. Imperia si dimostra squadra molto tenace, combattiva su tutti i palloni, mai paga, un po’ inesperta ma con ottime prospettive. In casa Voltri capitan Barabino è finalmente sul binario dell’intesa con Ricceri, i centri Repossi e Cafulli continuano a fare progressi e al loro fianco ritorna Vano che, dalla pausa natalizia era stato costretto ad uno stop per infortunio. Dodici vittorie consecutive non bastano ai genovesi per occupare il primato, sempre nella mani dello Zephyr Trading. E proprio domani l’armata della lunigiana farà il suo ingresso ai Capannoni per quella che si preannuncia la sfida del campionato, in programma alle ore 21.

La capolista continua a viaggiare a punteggio pieno, ma con l’Admo ha perso il suo secondo set. I ragazzi allenati da Marco Trabucco hanno giocato un’ottima partita, pareggiando i conti sull’1 a 1 con un 25 a 22. Poi i biancoverdi non sono riusciti a tenere testa allo Zephyr Trading, ma sono tornati a casa con la soddisfazione per aver disputato una buona gara. Domenica 30 gennaio alle ore 18 il Lavagna se la vedrà con l’Arma Taggia.

Delusione in casa Maxicono Pgp Blues per aver rimediato solamente due set sul campo del non irresistibile Santo Stefano di Magra. La squadra condotta da Roberto Crosio si è inchinata agli spezzini dopo una lunga battaglia, facendo soffrire le pene dell’inferno al presidente Parodi e ad Angela De Giacomi che, come sempre, ha seguito la squadra. Superiori dal punto di vista tecnico, i genovesi si sono fatti ingarbugliare nel gioco dei locali. La gara dal secondo set è diventata equiibratissima: i quattro parziali sono terminati con il minimo scarto. La Maxicono ha sciupato alcune importanti occasioni e si è dovuta accontentare di un solo punto. Domani alle ore 21 il Maxicono ospiterà i “cugini” del Blues Volley Savona.

Ottava vittoria per il Rivarolo che si conferma quarta forza del torneo. La formazione guidata da Massimo Minetto si è confermata squadra ben organizzata ed ha concesso davvero poco al Savona. I gialloblu hanno impedito ai rivali di toccare quota venti in tutti e tre i set. Alle ore 21 di domani, a Sant’Olcese, la Comark se la vedrà con l’Imperia.

Il Cus Genova, dopo Ceparana, sbanca anche Albisola e torna dal ponente con una vittoria netta contro la giovane formazione allenata da Luca Mantoan. Pur non disputando una delle migliori gare del campionato la squadra genovese ha avuto ragione della compagine di casa grazie a una gara attenta, disputata con estrema concentrazione e carattere. il Cus parte con Delucchi in regia, Degiorgi opposto, Barberis e Alloisio al centro, Terranova e Borboni sulle bande, Zuccarino libero. Primo set quasi senza storia, con l’Albisola che commette molti errori e facilita il compito ai ragazzi di Enrico Salvi. finisce 17 a 25 per i biancorossi in 17 minuti. Privi di Oddi, Anfosso e Grimaldi, il team di Albisola fatica molto in campo, ma nel secondo set rientra motivati e deciso ad interrompere la serie negativa degli ultimi incontri. Si combatte punto a punto fino a che Albisola prende un break e va avanti 5 punti. A 24 punti la squadra di casa ha ben 4 set points ma il Cus rimonta con Traverso in battuta che mette in seria difficoltà la ricezione avversaria e con alcuni salvataggi spettacolari della difesa. Si va ai vantaggi e alla fine Genova si impone 29 a 27. Terzo set ancora combattuto punto a punto. Salvi impiega anche i ragazzi in panchina. Puglisi entra su Delucchi, Miracoli su Degiorgi e anche Marinaccio ha il suo spazio. Dopo un break a metà set per gli ospiti, che viene prontamente rimontato dalla squadra di casa, si finisce nuovamente ai vantaggi con i biancorossi che si impongono 26 a 24. Domani alle ore 21 gli universitari riceveranno ad Albaro la Grafiche Amadeo Sanremo.

I risultati della 12° giornata:
Cariparma Imperia – Olympia Voltri 1 – 3 (14/25 26/24 17/25 16/25)
Arma Taggia Volley – Futura Avis Techne 3 – 0 (25/18 25/18 25/18)
Blues Volley Albisola – Cus Genova 0 – 3 (17/25 27/29 24/26)
Blues Volley Savona – Comark Rivarolo 0 – 3 (19/25 18/25 18/25)
Volley Santo Stefano di Magra – Maxicono Pgp Blues 3 – 2 (25/19 26/28 26/24 28/30 15/13)
Grafiche Amadeo Sanremo – Volley Team Finale 2 – 3 (26/28 25/23 25/22 22/25 10/15)
Zephyr Trading – Admo Volley Lavagna 3 – 1 (25/20 22/25 25/20 25/16)

In classifica il Cus Genova scavalca Savona e Albisola:
1° Zephyr Trading 36
2° Olympia Voltri 34
3° Volley Team Finale 30
4° Comark Rivarolo 23
5° Admo Volley Lavagna 18
6° Cus Genova 18
7° Blues Volley Savona 17
8° Blues Volley Albisola 16
9° Grafiche Amadeo Sanremo 14
10° Arma Taggia Volley 13
11° Cariparma Imperia 11
12° Maxicono Pgp Blues 9
13° Futura Avis Techne 7
14° Volley Santo Stefano di Magra 5