Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo, A2: Segrate è in gran forma, Genova lotta ma cede in tre set

Genova. La prima partita del 2011 non ha portato bene alla Carige che ha rimediato la seconda sconfitta interna cedendo l’intera posta al Segrate. I genovesi scendono al 6° posto in classifica e chiudono un girone d’andata comunque fantastico con 27 punti realizzati. Sfuma però la partecipazione alla final four di Coppa Italia: ai biancoblu sarebbe bastato 1 punto per centrarla. Ma, dopo una serie di 10 partite consecutive nelle quali hanno raccolto almeno 1 punto, questa volta non è arrivato. La causa è stato un Segrate in gran spolvero, giunto alla 5° vittoria di fila.

Si gioca davanti ad una splendida cornice di pubblico accorso in massa al Palafigoi: si contano 875, massimo stagionale, con colorata rappresentanza ospite. Belle coreografie e grande calore a bordo campo dai ragazzi del Muro che dall’inizio alla fine spingono la squadra.

Le squadre sono al completo con Del Federico che recupera in extremis Pecorari e Ogurcak, anche se lo slovacco ancora non è al meglio, così come l’opposto Paoletti.

La Carige parte forte con Mercorio subito in palla: 5 – 2, quindi 8 – 5. Ronaldo smista molto bene il gioco e, grazie alle battute di Cazzaniga, Segrate si porta per la prima volta in vantaggio sull’8 – 9. I milanesi piazzano un break, che alla fine si rivelerà decisivo, di 8 a 0 e si portano sull’8 – 13. Del Federico è costretto a fermare due volte la sua squadra, troppo fallosa. Genova cerca di recuperare lo svantaggio, murando Cazzaniga, ma commette anche alcune piccole ingenuità che tengono Segrate avanti sul 12 a 16. I genovesi lottano con caparbietà in difesa e recuperano fino al 18 – 19, ma ancora delle imprecisioni e l’ottimo ingresso al servizio di Argilagos favoriscono la fuga di Segrate sul 19 – 24. I biancoblu accorciano nel finale, ma gli ospiti prevalgono con 3 punti di scarto.

L’inizio del secondo set è molto equilibrato e si va al primo time-out tecnico sull’8 – 7 per Genova. Di Franco e Paoletti spingono i genovesi sul 12 – 9, poi sul 16 – 13, con Ogurcak finalmente decisivo al servizio. Segrate rientra sfruttando un cambio palla sempre molto fluido, mentre la Carige non gioca al massimo del suo potenziale. Si arriva così sul 19 pari. Nel finale la squadra ospite è più determinata mentre i genovesi sbagliano ancora qualcosa di troppo. Del Federico prova a inserire Antonov per Paoletti, ma Segrate non trema e chiude ancora con il parziale di 22 a 25 grazie ad un ace finale di Cazzaniga.

Del Federico conferma Antonov, protagonista di un altro ottimo ingresso. Si accende intanto il duello tra i due registi Nuti e Ronaldo che si divertono a smarcare i propri attaccanti per un avvio di parziale davvero sul filo di lana. Segrate va sul 7 – 8. Cazzaniga devastante al servizio e poi da seconda linea opera il break per la squadra milanese fino al 9 – 13. Antonov sale in cattedra e con tre punti consecutivi, uno dei quali a muro, riporta sotto la Carige: 13 – 14. Ancora l’opposto russo e una servizio vincente di Ogurcak danno il primo vantaggio alla compagine locale sul 16 – 15.

I genovesi hanno l’occasione di allungare sul 17 – 15, ma l’arbitro interrompe il gioco fermando Antonov e agevolando Segrate, tra le proteste dei biancoblu. Genova riesce comunque a restare avanti e sigla il 20 – 18. Ma è ancora Cazzaniga a fare il bello e il cattivo tempo al servizio accorciando le distanze, poi segnando il sorpasso sul 22 – 23, complice una grossa ingenuità del muro genovese che si addormenta. Ogurcak è l’ultimo ad arrendersi e realizza il punto del 23 pari. Nel finale però Segrate, davvero in grande forma fisica e mentale, è più determinata. Gli ospiti chiudono alla prima occasione proprio con Cazzaniga, eletto a fine gara mvp della partita.

Il tabellino:
Carige Genova – Volley Segrate 0 – 3
(Parziali: 22/25 22/25 23/25)
Carige Genova: Nuti 2, Paoletti 8, Mercorio 11, Ogurcak 11, Pecorari 5, Di Franco 7, Zappaterra, Antonov 10, Donati, Groppi ne, Boroni ne, Manassero ne. All. Del Federico – Agosto.
Volley Segrate: Ronaldo 1, Cazzaniga 18, Canzanella 7, Temponi 13, Russo 7, Alletti 4, Gallosti, Argilagos, Caprotti, Guemart ne, Castellani ne, Giglioli ne, Fontana ne. All. Ricci.
Arbitri: Alessandro Zingoni (Livorno) e Marco Zavater (Roma).

I risultati della 15° giornata, nella quale ben 6 incontri si sono chiusi in 3 soli set:
Globo Banca Popolare Frusinate Sora – Ngm Mobile Santa Croce 3 – 0 (25/22 25/21 25/19)
Phyto Performance Padova – CheBanca! Milano 3 – 0 (25/18 25/19 25/19)
Pallavolo Pineto – Gherardi Svi Città di Castello 0 – 3 (23/25 21/25 17/25)
Eurogroup Gela – Canadiens Mantova 2 – 3 (25/20 25/19 25/27 20/25 11/15)
Sir Safety Perugia – Marcegaglia Cmc Ravenna 0 – 3 (22/25 28/30 22/25)
Club Italia Aeronatica Militare Roma – Energy Resources Carilo Loreto 1 – 3 (25/22 15/25 21/25 21/25)
Carige Genova – Volley Segrate 0 – 3 (22/25 22/25 23/25)
Geotec Isernia – Edilesse Conad Reggio Emilia 0 – 3 (18/25 23/25 18/25)

La classifica a metà campionato:
1° Marcegaglia Cmc Ravenna 40
2° Phyto Performance Padova 39
3° Ngm Mobile Santa Croce 30
4° Globo Banca Popolare Frusinate Sora 28
5° Edilesse Conad Reggio Emilia 27
6° Carige Genova 27
7° Volley Segrate 25
8° CheBanca! Milano 24
9° Gherardi Svi Città di Castello 24
10° Eurogroup Gela 21
11° Geotec Isernia 19
12° Energy Resources Carilo Loreto 18
13° Canadiens Mantova 14
14° Sir Safety Perugia 12
15° Pallavolo Pineto 8
16° Club Italia Aeronatica Militare Roma 4

Giovedì 6 gennaio alle ore 18,00 si giocheranno gli incontri del 16° turno:
Canadiens Mantova – CheBanca! Milano
Sir Safety Perugia – Pallavolo Pineto (sabato 5 ore 20,30)
Ngm Mobile Santa Croce – Energy Resources Carilo Loreto
Globo Banca Popolare Frusinate Sora – Carige Genova
Eurogroup Gela – Geotec Isernia
Marcegaglia Cmc Ravenna – Club Italia Aeronatica Militare Roma
Phyto Performance Padova – Edilesse Conad Reggio Emilia
Gherardi Svi Città di Castello – Volley Segrate