Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giornata della Memoria: le celebrazioni per non dimenticare

Per non dimenticare le vittime del nazionalsocialismo e del fascismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati. E’ la Giornata della Memoria, che oggi verrà celebrata in tutta Italia con incontri, eventi e ricordi.

E’ stato il Parlamento Italiano con la legge 211 del 20 luglio 2000 ad istituirla il 27 gennaio, perchè proprio in quella data, nel 1945, le truppe sovietiche dell’Armata Rossa, nel corso dell’offensiva in direzione di Berlino, arrivarono presso la città polacca di conosciuta con il nome tedesco di Auschwitz, scoprendo il campo di concentramento e liberandone i pochi superstiti.

La scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo l’orrore del genocidio nazista: dalle docce a gas, ai forni crematori e tutti gli altri strumenti di tortura e di annientamento che venivano utilizzati nei lager.

Da 11 anni a questa parte il ricordo della Shoah, cioè lo sterminio del popolo ebreo, è celebrato il 27 gennaio anche da molte altre nazioni, tra cui la Germania e la Gran Bretagna, così come dall’ONU.

A Genova, questa mattina alle ore 10.30, nella Sala del Maggior Consiglio, si terrà la cerimonia ufficiale con orazione del presidente del Comitato Diritti Umani Camera dei Deputati, Furio Colombo. Alle 16.30, cerimonia di consegna delle medaglie d’onore concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto.

La giornata si chiuderà alle ore 21 al Teatro Cargo, dove andrà in scena lo spettacolo teatrale “C’era un’orchestra ad Auschwitz”, ispirato al libro “Ad Auschwitz c’era un’orchestra” di Fania Fènelon, ideato dal Teatro Cargo e dal centro culturale Primo Levi.

Nella provincia genovese il comune di Rapallo celebrerà la Giornata della Memoria alle ore 10.30 nella sala consigliare, mentre alle ore 11 a Setri Levante nell’istituto De Ambrosis Natta si avrà un incontro sui temi “La Shoah vista dai più piccoli” e “La memoria della deportazione dalla negazione della persona umana alla tutela dei diritti umani oggi”.