Quantcast
Altre news

Genova, viale Caviglia: gli ambulanti chiedono garanzie per fiere di Pasqua e Natale

Genova. “Sia chiaro non siamo aprioristicamente o pregiudizialmente contrari alla modifica della viabilità di piazza Verdi, anzi pensiamo che possa essere una soluzione importante per decongestionare uno dei nodi nevralgici del traffico genovese – esordisce Roberto Zattini, presidente Anva-Confersercenti Genova – così come riteniamo altrettanto importanti i lavori per la Stazione di Brignole ed il nuovo nodo ferroviario, che speriamo portino un reale beneficio a tutta la città, ma occorre sottolineare come su viale Caviglia insistano due delle più importanti fiere cittadine quella di pasqua e quella di natale (rispettivamente circa 70 e oltre 150 imprese)”.

“Non è assolutamente pensabile di far perdere due appuntamenti del genere ad una categoria come quella dell’ambulantato pesantemente colpita dalla crisi e ulteriormente indebolita dalla situazione atmosferica degli ultimi tempi – continua – Teniamo poi presente che le due fiere in questione sono le uniche del Comune di Genova prive di decennale (ovvero la concessione di suolo pubblico che viene data agli operatori titolari di posteggio) a causa e dei lavori della metropolitana e dei presunti (mai realizzati) progetti di ristrutturazione del Mercato Orientale che prevedevano spostamenti provvisori degli operatori del mercato coperto in viale Caviglia, questo senza considerare i disagi che abbiamo dovuto sopportare proprio a causa degli infiniti cantieri della metropolitana”.

“Vogliamo garanzie precise dall’Amministrazione circa lo svolgimento delle suddette manifestazioni, non si può scambiare un parcheggio con un posto di lavoro, è inaccettabile – conclude – Chiediamo un incontro immediato con il Comune per avere risposte precise e concrete in materia”.