Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, il ritorno di Cassano al Ferraris: l’indifferenza della curva Sud

Genova. Antonio Cassano torna a Genova questa sera. Da avversario, ovviamente.

E c’è chi già parla di “rivincita di Cassano” che con la maglia del Milan potrebbe dare il meglio di sè e far rimpiangere i tempi d’oro in blucerchiato.

La sfida al Ferraris per i quarti di finale di Coppa Italia inizierà alle 17.30, Allegri fa sapere che Fantantonio potrebbe scendere in campo già dal primo minuto, e l’attaccante barese pare essere “tranquillo e sereno, perchè con i tifosi della Samp si è lasciato in buoni rapporti”.

Ma se si va a leggere i commenti sui forum pare che per molti l’arrivo in campo di Cassano con una maglia diversa sarà un momento di dolore, quasi una sconfitta. Torneranno alla mente le parole, i proclami d’amore, i gesti d’affetto dopo i gol e quel suo dire che la Genova blucerchiata sarebbe stata la “sua casa” per sempre. Nessuna contestazione, solo tanta delusione e indifferenza, arma migliore per i tifosi.

Nel frattempo la Samp, in un campionato dai risultati altalenanti, si affida alla Coppa Italia per raddrizzare una stagione che rischia di scivolare nell’anonimato più completo.

La lista degli indisponibili è quasi lunga quanto quella dei convocati. Di Carlo stasera dovrà fare a meno di Gastaldello, Lucchini, Semioli, Padalino, Pozzi, Pazzini e dello squalificato Dessena.

L’unica nota positiva è l’arrivo di Massimo Maccarone che di Zsolt Lazcko. I due nuovi acquisti sono stati entrambi inseriti nella lista dei convocati, mentre sono ben cinque i giovani della Primavera che il tecnico ha dovuto chiamare per completare la rosa.