Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova e levante, nuova ondata di maltempo: preoccupazione per le zone più a rischio

Genova e levante. Una nuova perturbazione, nella nottata, ha incominciato a flagellare ancora una volta Genova e la riviera di levante. Notevoli i disagi alla circolazione, visto anche lo sciopero di Amt e Atp, ma soprattutto preoccupazione per le zone già colpite duramente dalle alluvioni dello scorso anno.

Sia nei quartieri genovesi, come Sestri Ponente, ad esempio, che nella cittadine del riviera levantina e dell’entroterra, si teme per le località in cui si sono verificate frane e smottamenti di ingenti proporzioni. A Mezzanego, ad esempio, precisamente nella frazione di Porciletto, due giorni fa si è mossa di nuovo la grande frana sul tratto di strada provinciale.

Un grave ulteriore danno, che ha lasciato 70 persone senza acqua per un’intera giornata. Entrando nel particolare, ad essere coinvolte sono state le vasche di accumulo dell’acquedotto che rifornisce Porciletto, travolte da una notevole quantità di fango e detriti.

Una nuova problematica, quindi, che va ad aggiungersi a quelle già precedentemente create a Mezzanego dalle alluvioni di fine ottobre e della vigilia di Natale. Ancora oggi, infatti, rimangono interrotte tre delle quattro strade comunali chiuse per via delle forti piogge. Questo è solo uno degli esempi nell’entroterra levantina, ma sono diverse le zone ancora da ripristinare totalmente.