Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, Capodanno tra risse e coltelli: 4 aggressioni, feriti e manette

Genova. Notte di risse e coltelli nel centro storico genovese, mentre la città festeggiava il Capodanno: un marocchino di 30 anni è stato aggredito da tre connazionali in via di Porta dei Vacca per un caffè negato. I tre avrebbe chiesto al 30enne di offrire loro un caffè, ma lui si sarebbe rifiutato, scatenandone le ire. Gli aggressori lo hanno prima picchiato a mani nude e poi lo hanno accoltellato, portandogli via il portafoglio con poche decine di euro. I carabinieri stamani hanno arrestato due dei tre aggressori: sono due connazionali della vittima di 26 e 37 anni mentre la terza persona è ancora ricercata.

Una violenta rissa è scoppiata sempre nella notte in pieno festeggiamento in piazza Raibetta, sempre, pare, per futili motivi: un genovese di 47 anni ha ferito un marocchino di 28 anni. I due si sono prima affrontati a mani nude e poi a colpi di bottiglie. Ad avere la peggio è stato il marocchino trasportato in codice rosso al pronto soccorso del San Martino, ma non in pericolo di vita. Il genovese, invece, è stato fermato dalla Polizia.
Verso le 23, invece, un tunisino di 40 anni, è stato colpito in testa e al volto in Sottoripa e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena. Poche ore dopo, il 118 è intervenuto in via Pré per soccorrere un marocchino di 26 anni ferito alla schiena con un coccio di bottiglia. In via San Bernardo, ancora, un marocchino di 20 anni riportava ferite al torace con un coltello, dopo una rissa scoppiata appena fuori dal locale Moretti. Il giovane è stato ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi.
Questa mattina, infine, un marocchino di 30 anni è stato trovato in via San Lorenzo per una ferita alla gamba: sul posto sono intervenuti gli uomini del 118 cui l’uomo ha raccontato di essere stato aggredito senza motivo da uno sconosciuto.