Quantcast
Economia

Ex comunità montane, gestione servizi associati: incontro Regione-Anci

Regione. Come previsto dalla Finanziaria 2011, approvata con 22 voti a favore e 12 contrari dal consiglio regionale della Liguria, le comunità montane liguri chiuderanno i battenti, restando in carica solo fino al 30 aprile 2011, mentre successivamente le funzioni verranno attribuite alla Regione.

Non sarà comunque un passaggio indolore: i comuni devono creare nuovi servizi associati, c’è da definire il passaggio dei lavoratori delle ormai ex comunità montane e la Regione dovrà mettere a disposizione risorse, niente affatto scontate, date le difficoltà di bilancio. Oggi Anci, interlocutore unico per gli ex enti, e Regione hanno programmato un incontro per la stesura di una legge che miri a creare la nuova gestione associata dei servizi in carico ai Comuni. A un primo tavolo ristretto, di carattere più tecnico, partecipano Oliveri, responsabile piccoli comuni per Anci, Beppe Costa, vicepresidente Anci, Pippo Rossetti, assessore regionale al Bilancio, Giovanni Barbagallo, assessore regionale all’agricoltura e Renata Briano, assessore regionale all’ambiente. Alle 16 il tavolo si allargherà anche ai sindacati dei lavoratori delle ex comunità montane.