Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Condanna Rasero, la difesa: “Smontata accusa del Pm” foto

Genova. “Siamo entrati in questo processo con una richiesta di condanna per omicidio aggravato da sevizie e per futuli motivi a carico del mio assistito. Questa sentenza stravolge la tesi accusatoria non avendo riconosciuto né le sevizie, né tantomeno i futili motivi, ma soprattutto riconosce l’omicidio in concorso con Katerina Mathas”. Questo il commento a caldo dell’avvocato difensore di Antonio Rasero, Andrea Vernazza, dopo la lettura della sentenza che condanna il broker a 26 anni di carcere.

Quanto alla reazione dell’imputato, l’avvocato difensore ha detto: “Lui si professa innocente, sono propenso a credergli. Certo, una pena di 26 anni, che – ha sottolineato Vernazza – non è l’ergastolo, non è piacevole, ma lui sa ragionare e ha fiducia nei suoi difensori. E comunque, questo è un processo ben lungi dall’essere definito, tolte le aggravanti, se ne va il movente. Aspettiamo di leggere le motivazioni del dispositivo per capire eventuali sviluppi. Per noi, però, questo è un parziale successo che schiude orizzonti di difesa per il ricorso in appello – ha concluso il legale – Vedremo se la tesi della Corte sarà più robusta di quella del Pm”.