Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cesena-Genoa, Ballardini: “Concentrazione, ritmo e aggressività”

Genova. Ancora una partita all’insegna dell’amarcord per Davide Ballardini. Dopo il match con la Lazio, domenica il Genoa scenderà in campo alle 15 contro il Cesena. “Sono cresciuto nel Cesena come giocatore, ho preso lì il patentino di tecnico e ho iniziato la carriera di allentore. Sarò sempre riconoscente”.

Ma non c’è spazio per i ricordi, le parole d’ordine del Genoa di mister Ballardini sono: concentrazione e aggressività. Perchè il Cesena va veloce in contropiede e sa difendersi bene. Squadra che pareggia non si cambia? “Di solito il turn-over lo prendo in considerazione al terzo impegno di seguito”. Nessuno stravolgimento dunque. “Dobbiamo essere attenti e concentrati – ha sottolineato il ct rossoblu – è un avversario caricato dalla vittoria di Brescia e i risultati positivi regalano sempre energie e consapevolezza. Sono bravi a difendere e gestire la palla, poi ripartono in velocità. Mi piacerebbe rivedere la stessa aggressività del secondo tempo con la Lazio, quando siamo riusciti a prenderli alti e allargare gli spazi dando profondità al gioco. Io ho il compito di mettere i giocatori nella posizione ideale per esprimersi al meglio”.
A proposito di formazione: domani rientra Sculli, ma si fermano (a Genova) Palacio, Chico e Moretti, alle prese con la febbre. Tra i diciannove convocati, tre giovani della Primavera. “Destro? Nell’ultima partita si è sacrificato molto, lui però ha le caratteristiche dalla prima punta. In attacco dobbiamo fare meglio, essere più concreti sotto porta”.
Un ultimo pensiero per Toni “Ci sta tutto e il contrario di tutto nel mondo del calcio. C’erano state incomprensioni, forse non era più sereno, siamo contenti per lui”.