Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, anche Sole Mancini va ko: playoff più lontani per la NBA-Zena

Genova. Spesso, nello sport, il concetto di sfortuna diventa un comodo alibi per giustificare i propri limiti. Nel caso dell’NBA-Zena, assodati sicuramente alcuni limiti, non c’è dubbio che la sfortuna si sia palesata e continui a farlo in modo assolutamente tangibile sotto forma di una serie infinita di infortuni di gioco.

Le tre vittorie a cavallo del finale dell’andata e dell’inizio del ritorno, che hanno riaperto uno spiraglio in chiave playoff, sono giunte non a caso non appena svuotata l’infermeria.

Nei venti giorni successivi il reparto guardie-play della formazione allenata da Vignati è però entrato in assoluta emergenza. Dopo aver perso, non per infortunio ma per sua scelta personale il play titolare Mandonico (trasferitasi alla Virtus Spezia), si è infortunata, nel corso del vittorioso incontro con Novara, Erinna Marciano, la giocatrice più “esplosiva” dell’NBA-Zena sotto il profilo atletico (rientro previsto attorno al 10 febbraio) e quindi, nel bel mezzo dell’incontro casalingo con Costa Masnaga, nel momento in cui le ragazze di Vignati erano riuscite a riaprire la partita (- 6 al 21°) si è infortunata anche il play Sole Mancini (distorsione al ginocchio destro).

Un infortunio, quest’ultimo, da valutare ancora nelle sue dimensioni e che giunge alla vigilia delle due partite che daranno l’indirizzo definitivo, in un senso o nell’altro, al campionato dell’NBA-Zena: la trasferta con il Torino e l’incontro casalingo con Vittuone. Due incontri nei quali Vignati avrebbe bisogno assoluto di poter contare almeno sulla “miniplay”, giunta da poche settimane ma già in grado di dare la sua impronta al gioco delle genovesi.

La partita con Costamasnaga non è sfuggita al clichè di molti altri incontri delle rosanero: un lento ingresso nella partita, molti sprechi, Canepa già a tre falli al 7° ed una positiva Dalisia Marciano altrettanto all’11°. Eppure, nonostante l’aggiunta di ben 13 palle perse, grazie ad un’accelerazione nei minuti finali del secondo periodo, l’NBA-Zena arrivava all’intervallo lungo ancora in partita, con soli 6 punti da recuperare. La tegola, come detto, arrivava pochi secondi dopo l’inizio del terzo periodo, seguita a stretto giro dal quarto fallo sia di Canepa che di Marciano. Costa Masnaga ne approfittava, piazzando nel finale di quarto un 10 a 0 che sembrava poter chiudere definitivamente la partita (37 – 56 al 30°).

Le genovesi però mostravano un’insperata capacità di reazione, riaprendo l’incontro in pochi minuti (54 – 63 al 35°). Due imperdonabili errori in attacco frustravano le ambizioni di riaggancio; seguiva una tripla mortifera di Galli sui 24″ ed immediatamente dopo il 5° fallo sia per Canepa che per Marciano, che mettevano la parola fine sulle residue ambizioni delle ragazze guidate da Vignati.

Ora l’NBA-Zena dovrà necessariamente provare a vincere tutti i confronti diretti per tentare l’accesso ai playoff. Dieci infortuni, a rotazione ma con una concentrazione particolare nei primi due mesi del campionato, sono un record non invidiabile. Per la compagine del presidente Carlo Besana l’auspicio è che la ruota cominci a girare dall’altra parte. Basterebbe che un giro di ruota restituisse, miracolosamente, a Vignati almeno una delle due infortunate (Vercellotti, infortunatasi ad agosto ed ai box almeno fino a marzo, viene considerata “fuori classifica”…).

Il tabellino:
New Basket A-Zena Genova – B&P Costa Masnaga 59 – 72
(Parziali: 14 – 24, 29 – 35, 37 – 56)
New Basket A-Zena Genova: Turra 8, Toncinich, Lanari 3, Canepa 6, Bracco 2, Scozzari 11, Flandi 13, Giorato, Mancini 2, D. Marciano 14. All. Vignati.
B&P Costa Masnaga: Casartelli 4, Longoni 19, Molteni 7, Galli 17, Tagliabue 10, Pirovano 1, Beccalli 2, Viganò 4, Ranieri, Pozzi 8. All. Ranieri.
Arbitri: Mattia Cesare Oscar Bogino (Torino) e Ulderico Catarsi (Savona).

I risultati del 14° turno del girone A1:
Gelfresco Savona – Starlight Valmadrera 53 – 57
Azzurra Moncalieri – Sabiana Vittuone 50 – 37
Stars Novara – Basket Team Cantù 60 – 53
Conad Lauretana Biella – Pallacanestro Torino 80 – 56
New Basket A-Zena Genova – B&P Costa Masnaga 59 – 72
ha riposato: Autorighi Lavagna

La classifica presenta poche variazioni rispetto alla scorsa settimana:
1° Starlight Valmadrera 24
1° Conad Lauretana Biella 24
3° Autorighi Lavagna 18
4° B&P Costa Masnaga 14
5° Gelfresco Savona 12
5° Azzurra Moncalieri 12
7° Pallacanestro Torino 10
7° Stars Novara 10
9° Basket Team Cantù 6
9° New Basket A-Zena Genova 6
11° Sabiana Vittuone 4
Autorighi Lavagna, Gelfresco Savona e Azzurra Moncalieri hanno giocato una partita in meno.

Sabato 29 gennaio alle ore 18 l’Autorighi Lavagna sarà ospite della Conad a Biella; alle ore 21 la NBA-Zena giocherà a Collegno contro la Pallacanestro Torino.