Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sant’Olcese, Tovo: “Il 2010 anno difficile, ma con importanti risultati nelle politiche sociali e nella cultura”

Sant’Olcese. Un anno difficile quello che sta terminando per tutti, e soprattutto per i piccoli paesi dell’entroterra genovese. Sant’Olcese uno tra questi.

“La politica dei tagli avviata dal Governo ha inciso fortemente sulle scelte fatte dalla Giunta comunale in questo anno, abbiamo dovuto rinunciare a vari progetti, cercando di mantenere almeno gli impegni principali”. E’ la prima dichiarazione di Massimiliano Tovo, assessore in comune con deleghe a turismo, cultura, commercio, politiche giovanili, trasporti e relazioni esterne pensando al 2010 e a tutto quello che il Comune è riuscito a mantenere.

“Ci siamo battuti per ottenere una revisione del Patto di Stabilità, abbiamo chiesto una riforma del Federalismo Fiscale, il tutto per ottenere qualche soldo in più nella cassa del Comune”.

Per quanto riguarda le deleghe di sua competenza Tovo è sicuro che, vista la situazione critica, poteva anche andare peggio:  infatti eventi e manifestazioni importanti per Sant’Olcese sono rimasti un appuntamento fisso sul territorio, pur avendo meno finanze.

“Per quanto riguarda le politiche giovanili – afferma Tovo – è stato un grande successo il consiglio comunale dei ragazzi. Le nuove elezioni si avranno il prossimo 28 gennaio, mentre il successivo insediamento sarà a febbraio. Un’iniziativa che coinvolge i giovani della scuola media e che li vede protagonisti come un vero e proprio consiglio comunale: devono riunirsi, riflettere su cosa il comune dà a loro e cosa manca, fare quindi richieste. Inoltre hanno un tema da sviluppare, nel 2011 sarà la celebrazione dei 150 anni dall’Unità d’Italia, si impegneranno su questo organizzando anche una manifestazione che si svolgerà a fine maggio”.
“Sempre dedicata ai giovani è anche l’iniziativa ‘Prima pagina’, in collaborazione con il giornale “Qui e ditorni” gli studenti delle scuole imparano a scrivere come dei veri giornalisti, obiettivo del progetto è promuovere la lettura dei quotidiani. Gli alunni e anche gli insegnanti sono stati così soddisfatti per la prima edizione che si è pensato di replicare anche il prossimo anno. Infine il progetto musicale attivato da poco con la nuova saletta in cui poter provare le canzoni”.

Dal punto di vista della cultura si è proseguito mantenendo la tradizione: eventi come la sagra Fave e Salame richiamano ogni anno grande affluenza di pubblico fin dalla Svizzera, tutto questo grazie ad un prodotto ormai di fama internazionale come il salame di Sant’Olcese.

Non solo: anche i nuovi appuntamenti con la cultura riscuotono grande successo: “A giugno – spiega Tovo – abbiamo messo in scena ‘Sogno di una notte di mezza estate’, tre concerti di alta qualità che hanno dato modo di aprire al pubblico la cappella di Palazzo Spinola a Torrazza. Sono state un grande successo, ancora oggi i cittadini mi chiedono se si replicherà il prossimo anno. Purtroppo atttualmente i tagli non fanno sperare ad un bis, anche se si spera in qualche modo di riuscirci”.

Infine i trasporti, tasto dolente di tutto il 2010: “E’ stato un anno molto difficile e sappiamo che la tempesta non è ancora passata. I tagli sul trasporto locale si sentono, inoltre i comuni aderenti ad ATP si trovano con un aumento del 300% per la
coopartecipazione al servizio. Non sarà facile raggiungere questa cifra, ma ci impegneremo per riuscirci, però in cambio vorremmo che si garantisse il mantenimento del servizio, senza tagli alle linee e conseguenti disagi per i cittadini. Nella negatività del trasporto Atp, devo però sottolineare l’ottima ripresa del trenino di Casella, grazie ai lavori di ristrutturazione sulla linea e sui locomotori, il servizio è stato recuperato completamente: oggi possiamo vantare nuovamente  20 corse”.