Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, serie A1: Pro Recco nove volte in meta e Milano va ko

Recco. Una giornata davvero da incorniciare quella di oggi per la Pro Recco Rugby: al Carlo Androne, contro l’Amatori Milano, è arrivata la terza vittoria consecutiva, che significa settimo posto in classifica, ed è arrivata con un larghissimo 60 – 27 scaturito dalla segnatura di ben nove mete. La partita è stata giocata a Recco perché i milanesi hanno chiesto l’inversione del campo.

La gara, ottimamente gestita dall’arbitro internazionale De Santis di Roma, era iniziata all’insegna dell’equilibrio, con un botta e risposta tra i due calciatori (alla fine lo squalo Sandri farà segnare 7 su 11 e Smith un tondo 5 su 5) e la marcatura di ben quattro mete nel giro di trenta minuti: due mete di maul concretizzate rispettivamente da Metaliaj e Bonfrate più una segnatura su intercetto di Besio per i padroni di casa e una meta di Baracchi per i milanesi, per un vivace 22 – 13.

Ma, negli ultimi dieci minuti del primo tempo, c’è ancora tantissimo da vedere per l’appassionato e numeroso pubblico del Carlo Androne: al 32° Metaliaj è il più veloce di tutti ad uscire da un raggruppamento e riesce a sorprendere gli avversari (27 – 13), seguito due minuti dopo dall’ala Del Ry che, diciottenne da poco e fresco di ritiro a Tirrenia con la nazionale Under 19, grazie ad una bella azione dei trequarti riesce a marcare la sua prima meta in serie A, che è anche la quarta, quella del bonus, per gli squali. Sul finire della prima frazione c’è ancora gloria anche per gli ospiti che, ancora con Baracchi, segnano e trasformano la meta del 34 – 20 sulla quale De Santis manda tutti a riposo.

Al 9° del secondo tempo Becerra va a segno alla fine di una bellissima azione alla mano, Sandri trasforma e si va sul 41 – 20. A questo punto la partita subisce un temporaneo calo di ritmo, i ragazzi guidati da Ferrari commettono qualche fallo di troppo. Al 21° Milano va in meta con Ippolito e Smith trasforma per il 41 – 27. Da questo momento in poi, solo Pro Recco in campo e ancora altre mete da vedere: al 37° è ancora l’ala Besio ad andare a segno, lanciato dall’ennesima bella giocata dei trequarti e sarà poi nuovamente lui a realizzare, sul secondo intercetto della giornata, al 40°, seguito, sul fischio finale dell’arbitro, dall’estremo Ansaldi che, con la trasformazione di Sandri, fissa il punteggio sul 60 – 27 finale e dà il via ai festeggiamenti per una vittoria importantissima, bella e ricca di indicazioni importanti.

Impossibile non evidenziare l’ottima sinergia tra una mischia che si è confermata ancora una volta decisamente forte e dei trequarti sempre in crescita e sempre più efficaci, guidati da un ottimo Sandri in cabina di regia e andati a segno oggi ben sei volte, con giocate anche di grande qualità.

Alla luce di questa vittoria e della concomitante sconfitta del Brescia sul campo del San Gregorio, la Pro Recco si è portata al settimo posto in classifica e si prepara ora ad affrontare al meglio l’ultima, difficile partita del 2010: tra sette giorni al Carlo Androne arriva il sorprendente Verona, oggi sconfitto a sorpresa sul campo del Livorno ma autore fino a questo momento di un campionato decisamente al di sopra di ogni aspettativa.

Il tabellino:
Med Italia Pro Recco – Amatori Milano 60 – 27 (p.t. 34 – 20)
Med Italia Pro Recco: Ansaldi, Del Ry, Becerra, Breda (s.t. 18° Gatti), Besio, Sandri, Castillo, Salsi, Lopez (p.t. 38° Vallarino), Orlandi, Bonfrate, Metaliaj (s.t. 19° Giorgi), Borboni (s.t. 3° Di Vito), Noto, Galli (s.t. 19° Sciacchitano). A disposizione: Casareto, Esposito, Bisso. All. Ferrari.
Amatori Milano: Tamburri, Cenerini, Gouigoux, Missaglia, Gobbi, Smith, A. D’Agostini (s.t. 18° Celoni), Pallaro, Swindall, Bergamin (p.t. 38° Alcacer), Meesserman, Baracchi, Vaghi (s.t. 10° Ippolito), Perini, Sindoni (s.t. 30° Bellotta). A disposizione: Fortunato, Gorini, M. D’Agostini, Beretta. All. Cuttitta.

Marcature: p.t. 4° cp Sandri (3 – 0), 7° cp Smith (3 – 3), 13° meta Metaliaj (8 – 3), 17° cp Smith (8 – 6), 20° meta Breda, tr Sandri (15 – 6), 23° meta Besio, tr Sandri (22 – 6), 27° meta Baracchi, tr Smith (22 – 13), 32° meta Metaliaj (27 – 13), 34° meta Del Ry, tr Sandri (34 – 13), meta Baracchi, tr Smith (34 – 20); s.t. 9° meta Becerra, tr Sandri (41 – 20), 21° meta Ippolito, tr Smith (41 – 27), 37° meta Besio (46 – 27), 40° meta Besio, tr Sandri (53 – 27), 42° meta Ansaldi, tr Sandri (60 – 27).
Cartellini gialli: s.t. 5° Perini, 31° Bellotta.
Arbitro: De Santis (Roma).

I risultati della 9° giornata, nella quale solamente Firenze ha vinto lontano da casa:
San Gregorio Catania – Rugby Banco di Brescia 40 – 3 (5 – 0)
Med Italia Pro Recco – Amatori Milano 60 – 27 (5 – 0)
Cammi Calvisano – St Udine 31 – 13 (5 – 0)
Livorno Rugby – Franklin&Marshall Cus Verona 24 – 15 (4 – 0)
Zhermack Badia – Consiel Firenze 12 – 51 (0 – 5)
M-Three Orved San Donà – Fiamme Oro Roma 23 – 16 (4 – 1)

La classifica del girone 1:
1° Cammi Calvisano 41
2° San Gregorio Catania 35
3° Fiamme Oro Roma 33
4° Consiel Firenze 28
5° Franklin&Marshall Cus Verona 27
6° M-Three Orved San Donà 25
7° Med Italia Pro Recco 19
8° Rugby Banco di Brescia 15
9° St Udine 10
10° Amatori Milano 9
10° Livorno Rugby 9
12° Zhermack Badia 1

Domenica 19 dicembre si giocherà il 10° turno con i seguenti incontri:
Consiel Firenze – San Gregorio Catania
Zhermack Badia – Amatori Milano
St Udine – M-Three Orved San Donà
Rugby Banco di Brescia – Cammi Calvisano
Med Italia Pro Recco – Franklin&Marshall Cus Verona
Fiamme Oro Roma – Livorno Rugby