Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, A1: l’impresa della Pro Recco sfuma nel recupero

Recco. E’ stato un calcio di punizione in pieno recupero a gelare ancor più del clima rigido gli squali e il pubblico del Carlo Androne: quello che ha sancito il sorpasso e la vittoria del Verona per 19 – 18.

Contro i forti veneti, sorpresa di questo campionato, i biancoazzurri dominano in mischia e impongono una netta supremazia territoriale, ma commettono qualche errore e fallo di troppo e non concretizzano così a dovere l’enorme mole di gioco prodotta.

Il Verona si è rivelato come previsto un avversario forte e concreto. I padroni di casa sono riusciti ad imbrigliarlo efficacemente per quasi tutta la partita ma che ha saputo sfruttare al meglio ogni incursione nella metà campo dei locali mettendo a segno dei punti.

La partita non è stata spettacolare, complice anche la pioggia intermittente, ma è stata combattuta, equilibrata e intensa ed è rimasta aperta fino all’ultimo secondo ad ogni risultato: prova ne è il fatto che al 41° la vittoria sembrava in mano alla Pro Recco ed invece, due minuti dopo, sul fischio finale è stato il Verona a portare a casa i quattro punti.

Le mete della Pro Recco sono state entrambe messe a segno su azioni di rolling maul e concretizzate da Orlandi e da capitan Salsi: anche oggi il pack recchelino ha dominato sia in mischia chiusa che nelle fasi dinamiche e questo nonostante le ottime qualità del pacchetto veneto.

I locali reclamano per l’arbitraggio: i recchelini lo hanno definito incerto, con l’aggravante di un vantaggio per la Pro Recco “dimenticato” nell’ultima azione, dalla quale è poi scaturito il calcio di punizione che ha dato la vittoria ai veneti.

Per Ferrari e i suoi ragazzi è importante, dopo questa sconfitta che sa di beffa, concentrarsi su quanto di buono mostrato oggi contro un avversario di indubbio valore e, allo stesso tempo, trarre da questo passo falso importanti indicazioni riguardo agli aspetti su cui continuare a lavorare con il massimo impegno anche durante la pausa natalizia.

Prima del fischio d’inizio, Eraldo Pizzo, autentico mito vivente della pallanuoto italiana e recchelina in particolare, ha ricambiato la visita che la Pro Recco Rugby ha fatto ieri sera ai fortissimi pallanuotisti rivieraschi, ricevendo dal capitano Alessandro Salsi un pallone con le firme di tutti i giocatori della rosa 2010/2011. Questo bel momento ha completato il fine settimana di gemellaggio tra rugby e pallanuoto voluto dalle due società e che era iniziato ieri con una folta delegazione della Pro Recco Rugby ospite con tutti gli onori della partita di Coppa Len vinta dalla fortissima Pro Recco, dominatrice in Italia e in Europa.

Il tabellino:
Med Italia Pro Recco – Franklin&Marshall Cus Verona 18 – 19 (p.t. 8 – 11)
Med Italia Pro Recco: Ansaldi, Del Ry, Becerra (s.t. 35° Bisso), Zanzotto, Besio, Sandri, Castillo, Salsi, Orlandi, Lopez (s.t. 43° Giorgi), Bonfrate, Metaliaj, Borboni, Noto, Casareto (s.t. 24° Sciacchitano). A disposizione: Galli, Vallarino, Esposito, Gatti, Di Vito. All. Ferrari.
Franklin&Marshall Cus Verona: Pizzardo, Doglioli, Herenu (s.t. 25° Bellini), Pietrogrande, Lorenzetto, Michelini, Mariani (s.t. 25° Federzoni), Spotorno, Paghera, Zardin (s.t. 9° Gasparato), Braghi, Liboni (s.t. 27° Gennari), D’Agostino, Neethling, Cenedese (27′ St. Mutascio). A disposizione: Munteanu, Mutascio, Oliveira, Lindaver. All. Beretta.
Le marcature: p.t. 3° cp Michelini (0 – 3), 10° cp Sandri (3 – 3), 15° cp Michelini (3 – 6), 32° meta Orlandi (8 – 6), 38° meta Paghera (8 – 11); s.t. 13° meta Gasparato (8 – 16), 30° meta Salsi, tr Sandri (15 – 16), 41° cp Sandri (18 – 16), 43° cp Michelini (18 – 19).
Cartellini gialli: p.t. 28° Cenedese (V), s.t. 24° Spotorno (V).
Arbitro: Bono (Brescia).

La panoramica sulla 10° giornata del girone 1:
Consiel Firenze – San Gregorio Catania (rinviata)
Zhermack Badia – Amatori Milano (rinviata)
St Udine – M-Three Orved San Donà (rinviata)
Rugby Banco di Brescia – Cammi Calvisano (rinviata)
Med Italia Pro Recco – Franklin&Marshall Cus Verona 18 – 19 (1 – 4)
Fiamme Oro Roma – Livorno Rugby 40 –  7 (5 – 0)

La situazione di classifica in attesa dei recuperi:
1° Cammi Calvisano 41
2° Fiamme Oro Roma 38
3° San Gregorio Catania 35
4° Franklin&Marshall Cus Verona 31
5° Consiel Firenze 28
6° M-Three Orved San Donà 25
7° Med Italia Pro Recco 20
8° Rugby Banco di Brescia 15
9° St Udine 10
10° Amatori Milano 9
10° Livorno Rugby 9
12° Zhermack Badia 1
Fiamme Oro Roma, Franklin&Marshall Cus Verona, Med Italia Pro Recco e Livorno Rugby hanno giocato una partita in più.

Domenica 9 gennaio si giocherà l’11° turno. Gli incontri in programma:
San Gregorio Catania – Zhermack Badia
Amatori Milano – Rugby Banco di Brescia
Livorno Rugby – St Udine
Franklin&Marshall Cus Verona – Fiamme Oro Roma
Cammi Calvisano – Consiel Firenze
M-Three Orved San Donà – Med Italia Pro Recco