Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo, serie A2: la Carige porta a casa un punto dalla trasferta milanese

Genova. La fortuna continua a voltare le spalle alle Carige ma nonostante ciò la squadra biancoblu riesce a fare punti. A Cinisello Balsamo è arrivato il sesto risultato utile consecutivo per la squadra genovese che si è arresa al tie-break, ma è salita al 5° posto in classifica a pari punti con l’Edilesse Conad Reggio Emilia.

Del Federico deve rinunciare ancora al libero titolare Zappaterra e allo schiacciatore Manassero. Parte così con la stessa formazione messa in campo contro Città di Castello, con Nuti in regia, Paoletti opposto, Mercorio e Ogurcak schiacciatori, Di Franco e Pecorari centrali, Donati libero. Fumagalli risponde con Mattera opposto a Di Manno, Insalata e Robbiati centrali, Jago e Janusek schiacciatori, Durante libero.

La Carige parte col freno a mano tirato ed è costretta subito a rincorrere (5 – 0), poi 8 – 4 al primo time-out tecnico, evidenziando difficoltà nella correlazione muro-difesa. La Che Banca! nella prima parte del set domina il gioco, ma la reazione non tarda ad arrivare grazie a Paoletti e Ogurcak, i più positivi nella metà campo ligure. Dopo la seconda interruzione (16 – 14), Genova, sfruttando un servizio vincente di Di Franco, si riporta in parità (17 – 17), ma i milanesi sono solidi in difesa ed efficaci in attacco, in particolare con Janusek e Di Manno. La squadra di casa mantiene tre lunghezze di vantaggio (22 – 19, 24 – 21), e chiude alla seconda intenzione grazie ad un errore millimetrico di Ogurcak al servizio.

Nel secondo set la Carige trova maggiore convinzione, Nuti riesce a servire i suoi attaccanti nonostante la ricezione non sia mai molto precisa (8 – 7). I tifosi biancoblu, giunti al palazzetto di Cinisello Balsamo, spronano Pecorari e compagni, che crescono a muro. La gara resta molto equilibrata (15 – 16), nella parte finale del set la Carige riesce a piazzare il break decisivo con due muri punto di Mercorio e Pecorari. Lo slovacco Janusek in battuta è sempre pericoloso e mette a dura prova Donati, alla sua terza partita nel nuovo ruolo di libero (23 pari), ma la Carige stringe i denti e si aggiudica il set (23 – 25) pareggiando i conti.

I genovesi partono bene all’inizio del terzo parziale (2 – 5), ma poi commettono alcune banali ingenuità e Milano rientra subito, grazie al giro in battuta di Janusek (8 – 7). Si va avanti punto a punto all’insegna dell’equilibrio: 16 – 15 per Milano alla seconda pausa tecnica. La Carige ritorna a farsi sentire a muro (16 – 18), ma la squadra di casa risponde con Robbiati e due muri punto di Insalata (20 – 19). Sul 22 – 22 Del Federico sperimenta il cambio di diagonale con Groppi su Paoletti e Antonov su Nuti, ma la prima palla per chiudere questo set è dei lombardi, annullata da un potente attacco di Pecorari. Robbiati non spreca la seconda occasione.

Il quarto set inizia con la compagine ligure più attenta e aggressiva, subito avanti 2 – 6, poi ancora 5 – 8) con l’opposto Paoletti servito il più possibile da Nuti che supera senza troppa difficoltà il muro avversario, alternando potenti attacchi in diagonale a precisi mani-fuori (11 – 16). Al rientro dalla seconda sospensione, sull’11 – 18, Paoletti, in un intevento difensivo, si scontra con Nuti rimediando un forte colpo alla nuca e rimane a terra. L’opposto marchigiano è subito soccorso dalla staff biancoblu e in breve scende dalle tribune anche la presidentessa Marzari. Paoletti è costretto a uscire dal campo in barella e viene trasportato al Niguarda, ma se la caverà fortunatamente con un live trauma cranico.

Del Federico chiama quindi in causa Antonov, che si cala subito nella parte. I genovesi rimangono concentrati e con Ogurcak in formato speciale chiudono, portando la partita al set decisivo che si apre con una strepitosa difesa d’istinto dello schiacciatore slovacco che segna il primo break in favore dei genovesi (1 – 3). La Che Banca! però non ci sta e, trascinata da Janusek, si riporta in parità (7 – 7). La partita resta appesa ad un filo (11 pari) con Milano che sfrutta bene il gioco al centro con Robbiati e Insalata, mentre la Carige si affida maggiormente a Mercorio e Ogurcak. Dopo il tempo chiesto da Fumagalli, Milano non concede più nulla alla Carige che incappa in qualche sbavatura. Due muri punto dei milanesi chiudono la partita.

Le due squadre poi si ritrovano nel dopo gara, nell’area hospitality del palazzetto, per cenare insieme ai tecnici ed ai dirigenti per il “sesto tempo” della pallavolo.

Il tabellino:
CheBanca! Milano – Carige Genova 3 – 2
(Parziali: 25/22 23/25 25/23 19/25 15/11)
CheBanca! Milano: Mattera 4, Di Manno 20, Janusek 25, Jago 13, Insalata 8, Robbiati 10, Durante (L), Daolio 2, Vajra, Cauteruccio, Vecchiato, Barsi ne, Angelov ne. All. Fumagalli.
Carige Genova: Nuti, Paoletti 23, Ogurcak 19, Mercorio 16, Pecorari 9, Di Franco 12, Donati (L), Antonov 4, Groppi, Manassero ne, Zappaterra ne, Boroni ne. All. Del Federico – Agosto.
Arbitri: Massimo Marchello (Messina) e Andrea Bellini (Foligno).

I risultati della 10° giornata della serie A2, nella quale ci sono state ben 5 vittorie interne per 3 a 0:
Pallavolo Pineto – Club Italia Aeronatica Militare Roma 3 – 0 (25/15 25/20 25/19)
Gherardi Svi Città di Castello – Geotec Isernia 3 – 0 (25/22 25/17 25/20)
Marcegaglia Cmc Ravenna – Edilesse Conad Reggio Emilia 3 – 0 (25/19 25/20 25/18)
Pallavolo Padova – Volley Segrate 3 – 0 (25/23 25/23 25/19)
Eurogroup Gela – Energy Resources Carilo Loreto 3 – 0 (25/19 25/20 25/23)
Sir Safety Perugia – Globo Banca Popolare Frusinate Sora 1 – 3 (25/22 14/25 24/26 19/25)
Canadiens Mantova – Ngm Mobile Santa Croce 1 – 3 (25/22 14/25 24/26 19/25)
CheBanca! Milano – Carige Genova 3 – 2 (25/22 23/25 25/23 19/25 15/11)

La classifica, quando mancano 4 turni alla fine del girone di andata, è la seguente:
1° Pallavolo Padova 27
2° Marcegaglia Cmc Ravenna 25
3° Ngm Mobile Santa Croce 24
4° Globo Banca Popolare Frusinate Sora 21
5° Edilesse Conad Reggio Emilia 18
6° Carige Genova 18
7° CheBanca! Milano 16
8° Gherardi Svi Città di Castello 15
9° Eurogroup Gela 14
10° Energy Resources Carilo Loreto 13
11° Geotec Isernia 13
12° Volley Segrate 10
13° Pallavolo Pineto 8
14° Canadiens Mantova 7
15° Sir Safety Perugia 7
16° Club Italia Aeronatica Militare Roma 4

Le partite dell’11° turno che si disputerà mercoledì 8 dicembre alle ore 20,30:
Gherardi Svi Città di Castello – Canadiens Mantova
Globo Banca Popolare Frusinate Sora – Club Italia Aeronatica Militare Roma
Geotec Isernia – Sir Safety Perugia
Carige Genova – Pallavolo Pineto
Energy Resources Carilo Loreto – Pallavolo Padova
Ngm Mobile Santa Croce – Marcegaglia Cmc Ravenna
Edilesse Conad Reggio Emilia – CheBanca! Milano
Volley Segrate – Eurogroup Gela