Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo, C maschile: bene Olympia, Admo e Cus Genova

Lavagna. Prosegue la corsa dell’Olympia Voltri ai piani alti della classifica, a 2 lunghezze di distacco dalla vetta. I rossoneri di Gerardo Grotto e Paolo Pampuro si sono imposti in 4 set sulla Grafiche Amadeo.

Il primo set vede i voltresi nervosi, disorganizzati e molto molto fallosi. La ricezione è traballante, il muro sempre fuori scelta condiziona la difesa poco volitiva e il servizio è troppo poco incisivo per l’alto margine di errore che la ricezione avversaria peraltro non richiede. Difficile poterselo aggiudicare con queste premesse e infatti i padroni di casa di portano sull’1 a 0. Il secondo parziale vede l’Olympia ripartire con la stessa formazione del primo: Andrea Ricceri in regia, Andrea Barabino opposto, Fabrizio Schembri e Valerio Graziani bande, Mattia Repossi e Ledi Cafuli centrali, Paolo Zunino libero. I tecnici ospiti aggiustano tatticamente il muro e il servizio e i ragazzi piano piano ritrovano la sicurezza in ogni fondamentale. Graziani, autore di una gara impeccabile, viene servito da Ricceri a più non posso, i centri acquistano sicurezza palla su palla e alla fine Voltri fa suoi i tre set successivi con autorevolezza.

Viaggia a vele spiegate anche il Lavagna che, dopo il ko dell’esordio, ha raccolto 12 punti in 5 incontri. Nella palestra di casa i lavagnesi hanno rifilato un secco 3 a 0 alla Maxicono Blues. Dopo un primo set combattuto, vinto con il minimo scarto, i locali sono andati via in scioltezza. La squadra del presidente Giorgio Parodi resta in fondo alla classifica, ma con ancora tutto il tempo per recuperare, a patto di ritrovare lo spirito e l’unione che ha sempre contraddistinto il gruppo e che ora sembra smarrito.

Seconda sconfitta stagionale per la Comark Rivarolo, tornata sconfitta da Finale Ligure. I gialloblu hanno dimostrato un buon primo set, lottando punto a punto con i rivali e aggiudicandosi lo sprint finale. Poi, però, i locali hanno preso le misure alla formazione allenata da Massimo Minetto e non sono più riusciti ad esprimere al meglio il loro gioco. Costretta sempre ad inseguire, la Comark si è arresa in 4 set.

Risale la china il Cus Genova, allontanandosi dalla zona retrocessione. La compagine guidata da Enrico Salvi ha avuto ragione sulla Cariparma Imperia che ha visto tre set sempre in bilico ma con lo stesso esito: la vittoria dei biancorossi. Per i cussini è la terza vittoria che porta così in equilibrio il bilancio stagionale.

I risultati della 6° giornata, nella quale c’è stato solamente un tie-break:
Arma Taggia Volley – Blues Volley Savona 1 – 3 (25/22 20/25 17/25 22/25)
Zephyr Trading – Volley Santo Stefano di Magra 3 – 0 (25/14 25/20 25/13)
Cus Genova – Cariparma Imperia 3 – 0 (25/23 25/21 25/23)
Volley Team Finale – Comark Rivarolo 3 – 1 (25/27 25/18 25/21 25/18)
Blues Volley Albisola – Futura Avis Techne 3 – 2 (20/25 25/22 25/15 26/28 15/11)
Admo Volley Lavagna – Maxicono Pgp Blues 3 – 0 (25/23 25/16 25/19)
Grafiche Amadeo Sanremo – Olympia Voltri 1 – 3 (25/19 16/25 20/25 21/25)

In classifica il Cus Genova scavalca proprio la Cariparma Imperia, la squadra che ha battuto sabato:
1° Zephyr Trading 18
2° Olympia Voltri 16
3° Volley Team Finale 16
4° Admo Volley Lavagna 12
5° Comark Rivarolo 11
6° Blues Volley Albisola 10
7° Blues Volley Savona 10
8° Grafiche Amadeo Sanremo 9
9° Cus Genova 8
10° Cariparma Imperia 6
11° Futura Avis Techne 5
12° Arma Taggia Volley 4
13° Maxicono Pgp Blues 1
14° Volley Santo Stefano di Magra 0

Sabato 4 dicembre tutte le squadre genovesi saranno impegnate alle ore 21. A Sant’Olcese la Comark riceverà l’Albisola; a Sampierdarena la Maxicono Blues se la vedrà con il Cus Genova; ai Capannoni l’Olympia affronterà l’Admo Lavagna.