Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercantile in avaria, continua l’attesa: in ritardo i soccorsi

Egitto. Agg.h.19.05 Dovrebbe arrivare intorno alle tre o le quattro di questa notte il rimorchiatore partito da Creta, che sta raggiungendo la Jolly Amaranto per portarla nel porto di Alessandria. Lo ha comunicato la centrale operativa della “Ignazio Messina” di Genova.

Le alte onde contrarie di prua hanno indotto il comandante del Simoon a ridurre la velocità per cercare di imbarcare meno acqua possibile, così l’orario di arrivo, previsto inizialmente per le 17 ore italiana è slittato di quasi dodici ore. Per l’aggancio si attenderà l’alba e saranno necessarie circa 18 ore di navigazione per raggiungere la zona davanti al porto di Alessandria d’Egitto.

Agg. h. 17.55 In attesa dei soccorsi, il direttore di macchine, insieme ad altri due uomini, ha tentato di riparare il guasto ai motori, ma il tentativo è fallito.

Il rollio provocato dalle onde, che oggi raggiungono i sei metri circa, non ha permesso sufficiente stabilità per poter lavorare. La situazione nel locale dei motori è tuttavia buona, non ci sono perdite d’olio o altri problemi. Disordine e danni si registrano invece al carico nella stiva, dove alcune delle auto e dei mezzi trasportati hanno formato dei mucchi.

“La nave è sicura” ribadiscono intanto dalla centrale operativa della compagnia Messina a Genova, dove la situazione continua ad essere costantemente monitorata.

Non è ancora finita la lunga attesa per i 21 membri dell’equipaggio della Jolly Amaranto, la nave mercantile in balia delle onde al largo delle coste egiziane.

Il Simoon, il rimorchiatore partito dal porto di Creta per raggiungere e trainare in porto la Jolly Amaranto, è infatti in ritardo. Il morale a bordo, nonostante la preoccupazione, è alto.

“Le alte onde contrarie di prua hanno indotto il comandante del Simoon a ridurre la velocità per cercare di imbarcare meno acqua possibile – spiega dalla centrale operativa della Messina di Genova il comandante di armamento Giampaolo Olmetti – così l’orario di arrivo, previsto inizialmente per le 17 ore italiana, slitterà di alcune ore”.

Nel frattempo la Jolly Amaranto, per effetto della corrente fino al primo pomeriggio da ovest verso est, si è avvicinata ad Alessandria d’Egitto, arrivando a circa 70 miglia. La corrente é ora mutata in direzione nord est e quindi la nave mercantile, secondo le previsioni, dovrebbe continuare a scendere pian piano in parallelo alla costa. Intanto il maltempo che imperversa da ieri su tutto l’Egitto ha provocato, secondo i media egiziani, tre vittime ad Alessandria, ed anche oggi i porti di Alessandria e di El Dekheila sono rimasti chiusi a causa delle difficili condizioni meteo.